L’acne è il problema estetico più comune tra i giovani. Ecco qualche rimedio per combatterlo.

L’acne è un disturbo della pelle che compare con l’inizio dello sviluppo, attorno ai quattordici anni di età. E mentre il sole estivo migliora la situazione, l’acne si ripresenta proprio in questo periodo, quando l’abbronzatura scompare e lo stress per la ripresa della scuola causa nei giovani pazienti un evidente ritorno del disturbo.

Oltre allo stress, fra le molte cause alla base di questo problema, ci sono: una scorretta igiene della pelle, una predisposizione familiare e alcune abitudini poco sane, come il vizio del fumo, purtroppo ancora di moda tra i ragazzi.

Ma ecco qualche consiglio per prevenire questa patologia e per curarla.

IGIENE DELLA PELLE: Laviamo il viso affetto da acne con detergenti delicati, cioè quelli che fanno poca schiuma, sia al mattino che alla sera. La pelle va sempre asciugata bene, senza sfregarla troppo però, ma tamponandola delicatamente.

SPUGNATURE: Quando la pelle è bella pulita, facciamo qualche spugnatura con prodotti naturali, come la camomilla. Basta preparare della camomilla non zuccherata, una volta fredda, mettiamone un po’ su un batuffolo di cotone. La camomilla ha un effetto lenitivo, quindi diminuisce l’infiammazione della pelle e il numero dei brufoli. Oltre alla camomilla, si può utilizzare anche un infuso di malva.

MASCHERE: Una volta alla settimana, applichiamo una maschera con prodotti a base di fosfolipidi, cioè sostanze estratte dalla soia, che hanno la proprietà di regolarizzare la produzione di sebo.

Ecco come prepararla in casa:
1 cucchiaino di lecitina di soia
mezzo cucchiaino di olio di iperico
mezzo cucchiaino di olio di carota
1 cucchiaio di miele
mezzo cucchiaino di farina di avena (facoltativo)

Mescolate gli oli con la lecitina in modo da ottenere un composto omogeneo e poi applicate sul viso per mezz’ora. Se oltre ad una maschera nutriente, idratante e sebo regolatrice, desiderate rendere il prodotto anche esfoliante, non dovete far altro che aggiungere un cucchiaino di farina di avena. Ovviamente si tratta di una maschera fresca, da preparare ed utilizzare subito, senza poterla conservare altrimenti i principi attivi andrebbero persi.

FARMACI: Quando i prodotti naturali non riescono a risolvere il problema è bene rivolgersi ad un bravo dermatologo, che nei casi più estremi, arriverà a prescrivere anche degli antibiotici.

VITAMINA H: Per ristabilire la salute della pelle, potrebbe essere utile aggiungere un integratore a base di vitamina H, la biotina che serve anch’essa a regolarizzare la produzione di grasso nella pelle.

VITA REGOLARE: Avere uno stile di vita regolare, aiuta la regolarizzazione degli ormoni dello stress, gli stessi che causano l’acne. Dunque via il fumo, che fa male non solo se aspirato, ma sporca la nostra pelle ad ogni boccata e mangiamo cibi sani, soprattutto frutta e verdura di stagione.

ATTIVITA’ FISICA: Il sudore prodotto dall’attività fisica aiutare a far espellere le sostanze di scarto del nostro organismo, le stesse che concorrono alla formazione dell’acne. Però è indispensabile fare subito una doccia dopo la palestra, per mantenere sempre la pelle pulita.

Mi raccomando, non trascuriamo mai l’acne, perché potrebbe lasciare delle cicatrici poi difficili da eliminare.

Di Raffaella Ponzo

Categorie: Benessere donna Tag: .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: