Gli piaci ma non ti chiama, ti chiama ma non ti vuole… Cosa si cela dietro gli stani comportamenti dei maschietti? Cerchiamo di capirlo.

Capire gli uomini non è facile. Sin da piccoli sono fragili, mammoni, prepotentemente forti, dolci, bisognosi di contatto ed indipendenza, pugni e baci. Però, anche loro, fanno fatica a capire noi.
Un classico è: “Cos’hai?” dice lui. “Niente”, rispondi tu, quando è chiaro che qualcosa non va. E visto che ancora non esiste un’applicazione in grado di tradurre le loro stranezze, vediamo nel dettaglio come interpretare alcuni comportamenti dei maschietti a nostro avviso illogici.

Gli piaci ma non si butta
La traduzione è: teme di essere respinto e fare una figuraccia.
E’ capitato a tutte. Gli sguardi che si incrociano in un locale e noi lo sentiamo che gli piacciamo, lo vediamo da come ci gira intorno, lo captiamo da come ci scruta. Ma lui non si avvicina, non si “butta”.
Perché? Semplice, teme un “no”, quanto di peggio possa capitare ad un uomo di tutte le età.
Cosa fare? Prendi tu l’iniziativa, fai una domanda, chiedigli una informazione. A questo punto, se non dorme proprio, dovrebbe uscir fuori il predatore che è in lui.

Sparisce dopo il primo incontro.
La traduzione: Ti ha studiato, ma ha capito che non fai per lui.
Qui c’è poco da dire o da fare. Se proprio ti piace, cerca di capire cosa è andato storto e cerca una seconda possibilità.

Tu non ti senti pronta e lui si infuria
La traduzione: Progetta di non uscire più con te dopo aver “concluso”.
Siete all’inizio della frequentazione e lui spinge parecchio per fare sesso con te.
Quando gli fai capire che è ancora presto, lui reagisce con rabbia e indignazione.
Solo una cosa: mollalo! Un uomo interessato a te,  non ha problemi a rispettare i tuoi tempi.

Ti lascia dopo che avete fatto sesso
La traduzione: Sei stata una preda troppo facile e non lo interessi più.
In questo caso, cerca di imparare dagli errori fatti e concentrati su un nuovo incontro.

Va in ansia quando capisce che sta vivendo una storia
La traduzione: Ha paura che tu lo voglia cambiare e tarpargli le ali.
Gli uomini hanno bisogni di sentirsi liberi, non forzare troppo la mano. Anche noi femminucce, dobbiamo rispettare i loro tempi!!

Di Raffaella Ponzo

Categorie: Curiosità Tag: .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: