Parola d’ordine: riciclo. Quando a noi donne si rompe una calza, andiamo su tutte le furie, soprattutto quando siamo a lavoro o durante un appuntamento importante. E di solito cosa facciamo? Compriamo delle calze nuove e buttiamo le vecchie.
Ma non tutte sanno che anche il nylon dei collant può essere riciclato, in modi totalmente impensabili. Vediamo come:
ELIMINA POLVERE:
Un paio di collant presenta proprietà  elettrostatiche ideali per attirare la polvere. Taglia un vecchio paio  di collant: puoi utilizzare una gamba in modo da arrotolare la calza su  una scopa, con cui togliere dal muro polvere e ragnatele. Nel caso  tu debba spolverare piccoli oggetti e ripiani infila la mano nel  collant e muovi la calza in modo da lucidare con facilità.
ELIMINA CALCARE:
Devi pulire il lavandino di acciaio? Nell’ultima parte del collant versa del bicarbonato e qualche goccia di limone, poi chiudi con un nodo: una spugna fai da te ottima per strofinare le  superfici da pulire.
SACCHETTO PROFUMA BIANCHERIA:
Inserendo dei fiori essiccati di rosa o lavanda, o qualche foglia di rosmarino o menta, il collant rovinato si rivelerà un ottimo sacchetto per profumare armadi e cassetti. Per potenziare l’effetto profumato, aggiungi  qualche goccia di olio essenziale e poi chiudi le estremità con un piccolo nodo e, se lo desideri,  decora il sacchettino con un nastro colorato. Fai attenzione: per  allontanare il rischio di eventuali macchie, posiziona le gocce di olio  essenziale nella parte più interna del sacchettino, per esempio su un  piccolo batuffolo di cotone.
FIORI FINTI:
Con i vecchi collant si possono realizzare dei bellissimi ed eleganti fiori, utilizzando il materiale ricavato da essi come tessuto per formare i petali. La corolla del fiore dovrà essere creata con del fil di ferro sottile ed al di sopra di ogni petalo dovrà essere teso un pezzetto di tessuto del collant, da fissare meglio con qualche punto dato con ago e filo verso il centro del fiore, che può essere impreziosito con delle perline.
PER L’ORTO
Il tessuto dei collant più leggeri e trasparenti è adatto a proteggere alcuni ortaggi di grandi dimensioni, come zucche, angurie e meloni, formando una barriera contro insetti ed altri animaletti che possono popolare l’orto, senza dover ricorrere all’impiego di pesticidi.
SPUGNA:
Creando una pallina con i rimasugli di sapone e infilandola nel collant, avremo una spugnetta esfoliante davvero molto comoda.
SACCHETTO PER LA LAVATRICE:
Il nylon protegge i capi delicati che vanno lavati in lavatrice, dunque basta infilarli dentro la calza e il gioco è fatto.
FASCIA PER CAPELLI:
Se i collant a nostra disposizione sono di diversi colori, è possibile realizzare invece una fascia per i nostri capelli davvero originale.  Prendiamo i collant, tagliamo loro le gambe, intrecciamole fra loro formando una sorta di treccia colorata.  Con un grosso ago, procediamo poi ad unire le parti finali.  In pochi e facili passi la fascia è pronta.

BUON DIVERTIMENTO!!!

Di Raffaella Ponzo

Categorie: Curiosità Tag: .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: