Quali sono i nomi maschili particolari e originali più gettonati? Quando si parla di nomi per bambini ci si apre un mondo davanti, dove si spazia dai nomi italiani ai nomi stranieri, passando per nomi classici, nomi antichi, nomi rari e ovviamente anche nomi stravaganti (conoscete anche voi dei bambini col nome di un ponte o di un pianeta?).

Queste sono spesso le domande che ci si fa quando si è in attesa di un bambino, e subito dopo parte il toto-nome che coinvolge genitori, amici e parenti. Ecco le tendenze per il 2017.

Durante la gravidanza l’attesa del nascituro riserva sempre tante indecisioni riguardanti il nome. C’è chi azzarda, dando libero sfogo alla fantasia, lanciandosi in tradizioni straniere, culture particolari o addirittura richiamando vecchie icone di epoche passate o personaggi di libri e telefilm, ma anche chi va sul classico, magari dando al figlio il nome del nonno, del padre o di un parente al quale si è molto legati, e per chi è molto religioso, c’è anche la possibilità di dare un nome che rispecchi il santo del giorno (se applicabile).

E’ semplice lasciarsi coinvolgere da richiami particolari, ma spesso si ha paura di calcare un po’ la mano e lasciarsi prendere troppo dalla creatività. Attraverso la scelta, i futuri genitori vogliono imprimere fin da subito una personalità decisa, unica, esattamente come il nome che contraddistinguerà il proprio figlio.

Nomi maschili particolari

Tra i nomi maschili particolari, ecco quelli che guidano la classifica delle preferenze per le donne italiane:

  • Adolfo: deriva dal nome di origine germanica Athawulf, (atha- “nobiltà di stirpe”, e  wulfa “lupo”) che significa sia “nobile lupo” che “nobile guerriero”, dal momento che il lupo era simbolo di forza e accompagnava i guerrieri in battaglia. Festeggia l’onomastico il 17 giugno: Sant’Adolfo di Maastricht – Vescovo;
  • Ascanio: ha origine dal nome latino Ascanius che a sua volta deriva dal greco Askánios. È un nome di etimologia sconosciuta ma trova riscontro nell’Iliade come nome di un condottiero di popoli dell’Ascania. Essendo un nome adespota l’onomastico viene festeggiato il 1° novembre, festa di Ognissanti;
  • Amerigo: nasce dal nome di origine germanica Haimerich o Haimirich, ed è composto da haimi- “patria” e rikja “potente, signore”. Il suo significato è “potente in patria, signore nella sua patria“. L’onomastico è il 15 luglio: Sant’Amerigo – Confessore a Bamberga;
  • Boris
  • Brando
  • Caio
  • Casimiro
  • Dorian
  • Ercole
  • Ermanno
  • Fermo
  • Furio
  • Geremia
  • Gualtiero
  • Indro
  • Leon
  • Lodovico
  • Lupo
  • Neri
  • Norman
  • Orlando
  • Ralph
  • Russel
  • Tancredi

D’altro canto a bilanciare l’elenco di nomi maschili particolari e nomi strani, arrivano i genitori dai gusti più classici, che amano la tradizione e puntano su nomi maschili italiani oppure su nomi maschili stranieri classici.

Top 10 nomi maschili tradizionali italiani 2017

Questa è la top 10 dei nomi maschili tradizionali:

  1. Andrea: deriva dal greco antico “anér, andròs” che significa uomo, e “andréia”, coraggio, valore. Il significato del nome è “uomo valoroso e magnanimo”. Festeggia l’onomatico il 30 novembre: Sant’Andrea – Apostolo;
  2. Francesco: si ricollega all’aggettivo tardo latino “Franciscus”, che in origine indicava l’appartenenza al popolo germanico dei Franchi, poi acquisì il significato di “francese”. In Italia è legato a San Francesco d’Assisi, patrono d’Italia e fondatore dell’ordine dei Francescani. Festeggia l’onomastico il 4 ottobre: San Francesco d’Assisi – Patrono d’Italia;
  3. Gabriele: nome di origine ebraica che deriva dalle radici “gabar” (essere forte) ed “El” (Dio) e significa “Dio è forte”. Nella Bibbia Gabriele è l’arcangelo al quale Dio affida il compito di annunciare a Maria la maternità di Gesù. Festeggia l’onomastico il 29 settembre: San Gabriele – Arcangelo;
  4. Alessandro: nome di origine greca che deriva dal verbo “aléxo” (proteggere) e dal sostantivo “anèr, andròs” (uomo) e significa quindi “colui che protegge l’uomo”. Festeggia l’onomastico il 26 agosto: Sant’Alessandro di Bergamo – Martire;
  5. Mattia: declinazione del più comune Matteo, nome di matrice cristiana, deriva dall’ebraico “Matithyah”, composto di “matath” = “dono” e “Yah”, abbreviazione di “Yahweh” = “Dio”, significa pertanto “dono di Dio”. Festeggia l’onomastico il 14 maggio: San Mattia – Apostolo;
  6. Leonardo: è un nome di origine germanica, deriva dal germanico “leo” = “leone” e “hart” = “forte” e/o “valoroso”. Leonardo significa, dunque, “forte come un leone”. Festeggia l’onomastico il 6 novembre: San Leonardo di Noblac – Eremita;
  7. Giovanni: deriva dall’ebraico “Yôhânân”, composto da “Yoh” = “Dio” e “hânân” = “ha avuto misericordia” e significa, pertanto, “Dio ha avuto misericordia”. Festeggia l’onomastico il 24 giugno: Natività di San Giovanni Battista – Profeta e precursore del Signore;
  8. Tommaso: nasce come adattamento del latino ecclesiastico “Thómas”, nome dell’Apostolo Tommaso, noto anche per la sua incredulità circa la resurrezione di Gesù. Festeggia l’onomastico il 28 gennaio: San Tommaso d’Aquino – Sacerdote e Dottore della Chiesa;
  9. Lorenzo: deriva dal termine latino “laurus”, che vuol dire “alloro”,  pianta aromatica presente in tutta Italia. Festeggia l’onomastico il 10 agosto: San Lorenzo – Diacono e martire;
  10. Antonio: è un nome particolare, alcuni studi lo fanno risalire al greco “antomai” = “affrontare” oppure ad “anthos” = “fiore”. Il significato del nome potrebbe quindi essere “fiorente”, ma potrebbe anche avere origine etrusca e quindi un significato ancora sconosciuto. Festeggia l’onomastico il 13 giugno: Sant’Antonio di Padova – Sacerdote e Dottore della Chiesa.

L’etimologia dei nomi tra l’altro assume un ruolo importante nella scelta, c’è chi si affida a nomi che richiamano grandi condottieri (tipo Alessandro Magno), o chi punta su geni assoluti come Leonardo (Da Vinci). Il bello di scegliere un nome maschile nel 21° secolo, è che non si ormai più “costretti” ad essere legati alle tradizioni, cosa positiva, che da libertà e novità.

Nomi maschili famosi

La cosa brutta invece è che molto spesso si trascende e si usa un cognome, un colore, un aggettivo o addirittura un oggetto o, peggio ancora un verso cacofonico, per dare un nome al proprio figlio. Tra i nomi maschili più strani (che qualcuno definisce “nomi originali“) non possiamo infatti non includere Brooklyn (figlio di David Beckham), Oceano (figlio di John Elkann) e Dweezil (figlio di Frank Zappa). Da notare che in questi ultimi tre casi, i padri hanno avuto la fortuna di avere dei banalissimi e normalissimi nomi.

Leggi anche: nomi femminili

I nomi maschili più gettonati nel web divisi per nazione

aggiornamento settembre 2017

Nomi maschili italiani

Tra i nomi maschi italiani più scelti dalle mamme sul web, notiamo che molti sono nomi della tradizione italiana, come Francesco (salito vertiginosamente tra i religiosi), Alessandro, Leonardo e Matteo.

  • Francesco
  • Alessandro
  • Lorenzo
  • Andrea
  • Marco
  • Leonardo
  • Matteo
  • Federico
  • Mattia
  • Riccardo
  • Luca
  • Davide
  • Gabriele
  • Edoardo
  • Tommaso
  • Giacomo
  • Simone
  • Christian
  • Stefano
  • Diego

Nomi maschili inglesi

I nomi maschili inglesi sono tra i più scelti, oltre che nei paesi anglofoni e nel Regno Unito, anche in Italia, dove il nome inglese (ma anche americano), ha sempre un fascino intramontabile.

  • Oliver
  • Jack
  • Harry
  • Jacob
  • Charlie
  • Thomas
  • George
  • Oscar
  • James
  • William

Nomi maschili francesi

Anche i nomi maschili francesi sono ormai una consuetudine nella nostra penisola, ma vediamo in Francia quali sono i nomi più gettonati:

  • Nathan
  • Lucas
  • Léo
  • Gabriel
  • Timéo
  • Enzo
  • Louis
  • Raphaël
  • Arthur
  • Jules

Nomi maschili spagnoli

I nomi maschili spagnoli non potevano mancare nella nostra selezione, ecco quindi i più scelti in Spagna:

  • Hugo
  • Daniel
  • Pablo
  • Alejandro
  • Alvaro
  • Adrian
  • David
  • Martin
  • Diego
  • Javier

Nomi maschili americani

A differenza dei nomi inglesi, i nomi maschili americani si portano dietro un’ereditarietà che deriva molto spesso dai flussi migratori, ecco i più utilizzati:

  • Noah
  • Liam
  • Mason
  • William
  • Ethan
  • Michael
  • James
  • Benjamin
  • Logan
  • Aiden

Nomi maschili tedeschi

I nomi maschili tedeschi più gettonati sono spesso delle declinazioni dei nomi di origine latina, troviamo infatti nella nostra selezione dei nomi che sono praticamente simili a quelli italiani, vediamoli:

  • Maximilian
  • Alexander
  • Paul
  • Elias
  • Luka
  • Ben
  • Leon
  • Luis

Nomi maschili russi

Anche i nomi maschili russi riscuotono interesse in Italia, ecco i più scelti nella patria d’origine, tra i quali spiccano anche nomi riconducibili a personaggi famosi:

  • Aleksandr
  • Sergei
  • Dmitri
  • Andrei
  • Sasha
  • Maxim
  • Evgeni
  • Ivan
  • Mikhail
  • Artiom

Nomi maschili arabi

Aggiungiamo i nomi maschili arabi alla nostra selezione poichè oltre ad essere famosi (ed anche usati nelle produzioni cinematografiche), sono una consuetudine anche in Italia. Ecco i più scelti:

  • Abdul Azeem
  • Azhar
  • Hassan
  • Ismaael
  • Khalid
  • Mansour
  • Moosa
  • Muhammad
  • Omar
  • Rashid
  • Samir
  • Tariq
  • Yoosuf

Nei prossimi aggiornamenti ci occuperemo di nomi maschili greci, che ci sono molto vicini (almeno geograficamente), e di altre tipologie come i nomi maschili giapponesi o i nomi rari più strani che abbiate mai sentito pronunciare.

Nancy Malfa

Categorie: Curiosità Tag: .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: