La dieta raw è una variante del crudismo vegano, con l’aggiunta di alcuni alimenti che nel veganismo sono banditi, ovvero latte e yogurt.

La prerogativa è che nessun alimento debba essere cotto/riscaldato a più di 40°, nella pratica si tratta di mangiare frutta e verdura crude, niente di più.

Le star di Hollywood si sa, sono sempre attente alle novità (o presunte tali), e non si sono lasciate scappare questa dieta che pare abbia effetti stupefacienti sul fisico e che addirittura contrasti la menopausa (scientificamente non provato). Da Natalie Portman a Demi Moore, le star si lasciano alle spalle la dieta Dukan e passano quindi al crudismo alternativo.

Mangiare alimenti crudi fa bene?

Si e no, dipende da cosa si mangia. Alimenti derivati dai latticini o da carne e pesce, a basse temperature non permettono l’eliminazione di germi e batteri, motivo per cui sarebbe meglio evitarne l’assunzione, mentre frutta e verdura non presentano problemi, anzi, mangiarle crude vuol dire evitare di perdere fibre, vitamine e minerali che durante la cottura possono “volatilizzarsi”. La dieta raw è una dieta sostanzialmente vegetariana (non vegana), quindi non dovrebbe presentare alcun tipo di problema per quanto riguarda la cottura poichè i soli prodotti consentiti a base di latticini sono il latte e lo yogurt, che normalmente, si acquistano già pastorizzati o fermentati e pertanto già “depurati” da eventuali germi e batteri. A meno che non si voglia comprare latte crudo…

Dieta raw, classico menu del giorno

Colazione:

  • 2 bicchieri d’acqua
  • 200ml di centrifugato (frutta, verdura o mix di entrambe)
    oppure
  • una spremuta di 1 arancia, 1 limone e 1 pompelmo e tè verde (con o senza miele)

Pranzo:

  • 2 bicchieri d’acqua
  • 200 ml di centrifugato a piacere
  • frutta di stagione (max 150 grammi)
  • insalata di verdure crude miste (max 300 grammi)

Merenda:

  • un frutto a scelta (meglio la mela)

Cena:

  • 2 bicchieri d’acqua
  • crema fredda di verdure da farsi frullando 2 cetrioli sbucciati, mezzo vasetto di yogurt magro, un paio di foglioline di prezzemolo e qualche goccia di limone
  • max 200 grammi di insalata verde con 1 pesca fatta a quadretti, 6 noci, due pomodori fatti a spicchi e un cucchiaio d’olio extravergine di oliva

Come potete vedere, la dieta raw non si presta a veri e propri pranzi luculliani, però è anche una questione di creatività, provate a combinare frutta e verdura in più modi, scoprirete magari un sistema divertente e fresco (almeno in estate) di cibarvi.

Categorie: Benessere donna Tag: .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: