Oro bianco e rosa uniti a diamanti taglio brillante per la “Croce Belle Époque Ortodossa” firmata Damiani.
Il monile, carico di luce e significato, è stato presentato al’esposizione itinerante “Un secolo di eccellenza e passione. L’evoluzione del costume italiano attraverso i gioielli Damiani” che dal 31 agosto è giunta a Mosca per rimanervi fino al 30 settembre.

Nel corso di questo viaggio suggestivo si ripercorre, decade dopo decade, quasi un secolo di storia dello stile e del gusto italiano, attraverso le preziose creazioni ideate e realizzate Damiani, eccellenza italiana e mondiale in campo orafo.

La retrospettiva, all’insegna della scoperta dell’eccellenza e della maestria orafa, ospitata dall’ importante museo di Mosca situato in piazza della Rivoluzione, attiguo alla famosa piazza Rossa è la seconda tappa di un percorso itinerante iniziato al Palazzo Reale di Milano e destinato a toccare le più importanti capitali internazionali del Lusso e della Cultura.

Apice della presentazione è stata la donazione della “Croce Belle Époque Ortodossa”: un prezioso gioiello realizzato dalla Maison e ispirato alla Storia russa. Questo dono ha un forte valore simbolico: un ponte tra l’arte orafa italiana e la cultura russa.

Dall’apertura di due settimane fa, l’affluenza dei visitatori è stata molto alta, vi è stato un notevole interesse da parte del pubblico e , sottolinea il direttore del Museo “siamo certi che vi sarà questa forte partecipazione fino alla fine, il 30 settembre.”

 

Categorie: Gioielli Tag: .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: