Viaggi di primavera

Viaggi di primavera, cominciamo ad organizzarli

Si avvicinano le vacanze di Pasqua!!!! Ecco allora tre mete Italiane e tre all'estero, perché viaggiare è bello! Le mete più gettonate.

Si avvicinano le vacanze di Pasqua e poi, quando il clima comincia ad essere più caldo, è sempre piacevole prendere il borsone e passare qualche giorno fuori.
Ecco allora tre mete Italiane e tre all’estero, perché viaggiare è bello!

IN ITALIA

Sono mete graditissime in questa stagione, ideali per una vacanza di Pasqua al mare, quando le temperature dell’acqua sono già accettabili per chi vuole fare il primo bagno e come sempre l’Italia offre in più la bellezza storica, del paesaggio e attrattive gastronomiche uniche al mondo.

PANTELLERIA

Tra le isole siciliane è sicuramente la più affascinante. Questa stagione, una delle più belle, è perfetta per i più calorosi perché l’acqua è ancora un po’ freddina ma il sole è già bello caldo.

Le spiagge: bellissime la Ballata dei Turchi, Martingana, Nicà, Cala Tramontana e Cala Levante, dove sembra di nuotare in un acquario e l’acqua è più calda. Se il mare è mosso si può fare il bagno nel Laghetto delle Ondine sulla costa nord-est.
Temperatura acqua: 18°/19°

L’OASI DEL CONERO

Il monte cade a picco sul mare regalando strapiombi e grotte di rara bellezza, spiagge di ciottoli bianchi rosa, e calette segrete, raggiungibili solo a piedi, con percorsi ben segnalati, oppure in barca. E tra baie, punte, grotte, rupi scoscese e pinete affacciate sul mare, anche l’acqua cambia colore. Diventando così trasparente e profonda, che si possono praticare immersioni. Questa oasi di pace e natura ritagliata sulla costa più turistica d’Italia, dal 1987 è area protetta: con 18 percorsi percorribili a piedi, in mountain-bike o a cavallo, il Conero è un patrimonio che gli ecologisti e le varie associazioni si battono per salvaguardare. Ma il Conero resta anche e soprattutto un luogo incantato, per stendersi a prendere il primo sole, fuori dai periodi di maggiore affluenza turistica, su una delle moltissime spiagge e calette, da quelle più note, come quella della Due Sorelle o di San Michele, a quelle più piccole e nascoste, ma non meno affascinanti.

LA COSTA DEGLI DEI

Un tratto speciale ella costa della Calabria, è rappresentato dalla magnifica Costa degli Dei che si snoda da Pizzo a Nicotera, tra spiagge e calette che ne giustificano il nome: si va dalla sabbia bianchissima di Nicotera Marina alle rocce pescose di Joppolo e Coccorino, proseguendo ancora in un’alternarsi di paesaggi mutevoli e mozzafiato.
La perla della costa è senza dubbio Tropea, che si innalza su un’imponente rupe in arenaria, in una magnifica posizione tra il Golfo di Sant’Eufemia e quello di Gioia Tauro. Celebre è il suo centro storico, tra i più belli e meglio conservati della regione.Dai belvedere del terrazzo su cui sorge il nucleo urbano più antico, lo sguardo affonda in un’acqua limpida e straordinariamente azzurra, che si infrange su scogliere frastagliate da spiagge bianche e meravigliose insenature: tutto intorno fertili e ondulate colline, sulle quali si distendono ampi agrumeti, uliveti e vigneti. Dal porto diverse imbarcazioni consentono di  visitare Capo Vaticano, Parghelia, Ricadi, Briatico e Zambrone, tappe obbligate di un itinerario dove protagonista è il mare trasparente, incorniciato da bianchi arenili da cui si godono panorami stupendi. Molto rinomati, infine, l’artigianato e la gastronomia, che si distingue soprattutto per i piatti di tradizione marinara.

ALL’ESTERO

Mete non lontane, luoghi che in primavera sono splendidi e molto più belli che in estate, e luoghi che è assolutamente meglio visitare a marzo, a stagione ideale.

MAIORCA

Una delle Baleari che non passa mai di moda. Vicina e organizzata, un po’ selvaggia, romantica, divertente, con un clima sempre mite e temperature ideali per fare il bagno già da aprile fino a ottobre inoltrato.

Le spiagge: ce ne sono quasi 300. Es Trenc è una delle più belle. Tre chilometri di dune di sabbia bianchissima e un mare turchese che non ha nulla da invidiare a quello dei Caraibi. Es Pregons Grans è la preferita dai naturisti. A Es Pregons Petits si arriva solo a piedi o in barca. Cala Mondragó comprende una serie di insenature delimitate da una bassa scogliera dove si infrange un mare trasparente. Per praticare windsurf si va a Cala Tuent.

FORMENTERA

La più piccola isola delle Baleari, detta Isla Bonita con mare turchese, sabbia fine e tramonti mozzafiato.
Le spiagge: le più belle quelle di Ses Illetes, situate nel punto più al nord dell’isola da cui si raggiunge, in barca o a nuoto, l’isolotto di S’Esmpalmador, quella di S’Alga, di Migjorn e la piccola Cala Sahona.

DUBAI, EMIRATI ARABI

una delle mete più di moda degli ultimi tempi, soprattutto adesso che per ragioni di politica internazionale l’Egitto, purtroppo, è sceso a picco nelle preferenze dei turisti. È vero il mare non è un granché, ma è caldo, la spiaggia bianca e tutta per sè e la città vicina e divertente.
Di Raffaella Ponzo

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione).
Possiamo usare solamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando tutti i cookie ci aiuterai ad offrirti una migliore navigazione sul sito. Leggi la nostra Cookie Policy