villa Mabrouka, la casa di Yves Saint Laurent a Tangeri

La casa di Yves Saint Laurent diventerà un albergo?

Villa Mabrouka, che in arabo vuole dire fortuna, la casa di Tengeri di Yves Saint Laurent, diventerà presto un hotel di lusso?

Jasper Conran è una leggenda della moda inglese, un cognome diventato familiare in tutto il mondo ben 20 anni fa,  è sempre stato lo stilista preferito dalla Principessa Diana e, la famiglia Reale inglese lo ha sempre cercato per i grandi eventi.
E’ suo l’abito da sposa di Lady Sarah Armstrong-Jones, la figlia della Principessa Margaret.

Non solo teste coronate, Jasper Conran, oltre a far parte dell’Ordine dell’Impero Britannico, ha saputo conquistare il grande pubblico con i suoi colori accesi e imprevedibili, con il suo stile visionario proiettato al futuro ma con solide basi nel passato.
Jasper Alexander Thilrlby Conran ( in arte solo Jasper Conran) classe ’59, è figlio di uno stilista e di una scrittrice, una “superwoman” ante-litteram verrebbe da dire.

A 8 anni sognava di avere una sua catena di alberghi e a soli 19 realizzava la sua prima collezione di moda indipendente.
Talento e fiuto imprenditoriale da vendere fanno di lui un personaggio straordinario nel panorama fashion mondiale.
Semplicità e British Style, accese pennellate di colore, hanno consacrato le sue collezioni nell’Olimpo Fashion ma lui, Sir Jasper, è riuscito ad abbracciare tutto ciò che è bello.
Dagli abiti ai profumi, dalle borse agli accessori. Ma se è vero che “chi si ferma è perduto, perchè non andare oltre?”

Dal 1996 la sua creatività ha trovato un terreno  fertile per crescere anche nel design: la società di Conran si è specializzata nella produzione di tessuti per la casa,e, poi nel design di interni e quindi mobili, caminetti e carte da parati.
Un universo fatto di bellezza a tutto tondo che lo ha portato a realizzare il suo sogno di bambino “aprire un suo hotel”.

A meno di tre anni dall’apertura dell’Hotel Marrakech, un palazzo del 19 secolo nel cuore del Marocco –  meta del jet set mondiale, oggi Sir Jasper ha deciso di acquistare villa Mabrouka, la casa di Yves Saint Laurent a Tangeri, sulla costa mediterranea del Paese.
Si vocifera che voglia renderlo ancora più sorprendente dell’hotel Marrakech.
Se così fosse non ci sono dubbi che le fashionista e gli influencer di tutto il mondo faranno a gara per soggiornarvi.
Il nuovo acquisto immobiliare di Conran è una delle proprietà più ambite di Tangeri, si trova su una scogliera e si affaccia sullo stretto di Gibilterra.

Un luogo magico, con un meraviglioso giardino e una piscina esterna scavata nella roccia.
“Un’oasi in cui i colori di Matisse si mescolano a quelli della natura”, dove le collezioni delle trecento specie di piante che lo compongono sembrano sfilare in passerella tra gli applausi delle persone accorse in visita. Cactus, bamboo, gelsomini, ninfee, cipressi, piante di noci di cocco, felci, agavi, bouganville, alberi esotici, lì a sciorinare la propria bellezza come ad una sfilata pret-a-porter. Un vero piacere per gli occhi.

La casa è appartenuta  a Yves Saint Laurent, lo stilista amava andarci appena poteva, era perdutamente innamorato di quel luogo che divenne il suo rifugio e il paradiso dove ospitare gli amici.
Non solo, le rose e i suoi roseti, considerati luoghi sacri, dal 2008 custodiscono le sue ceneri.

Dopo la sua morte la casa andò in eredità al suo compagno Pierre Berge, che fino alla sua morte – 18 mesi fa – ha organizzato le più sorprendenti feste con le stelle del cinema e della televisione.

Ora è il turno di Conran che, non si sa se la riadatterà a scopo personale o per farci un hotel, non sono stati rilasciati commenti, ma si pensa l’abbia pagata tra i 3 e i 4 milioni.
Villa Mabrouka, che in arabo vuole dire fortuna, sarà da buon auspicio per un futuro radioso negli hotel di lusso?

( Photo via HabituallyChic)

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione).
Possiamo usare solamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando tutti i cookie ci aiuterai ad offrirti una migliore navigazione sul sito. Leggi la nostra Cookie Policy