illuminazione stanze

Illuminazione: quale scegliere per ogni stanza della casa

La scelta delle luci in una casa è essenziale in quanto può modificare interamente l’atmosfera della casa stessa o della singola stanza.

Quando si parla di design interno della propria abitazione spesso ci si dimentica uno dei fattori più importanti che influisce moltissimo sul risultato finale: l’illuminazione. La scelta delle luci, infatti, è essenziale in quanto può modificare interamente l’atmosfera della casa o della singola stanza. Sebbene spesso sia un elemento trascurato, quindi, l’illuminazione è in grado di trasmettere stati d’animo ed emozioni all’interno dell’ambiente casalingo. Proprio per questo è necessario dosare bene l’intensità della luce, la tipologia e la posizione. Insomma, dar luce a un’abitazione non è così semplice e scontato come si pensi: vediamo quindi qualche consiglio per non sbagliare.

Qualche consiglio preliminare

Con il passare degli anni il design, così come l’estetica degli interni, si è modificata, andando a prediligere la ricerca dell’atmosfera perfetta. Nel farlo si sfrutta moltissimo l’illuminazione, in quanto in grado di dare una vera svolta alla pianificazione dell’ambiente casalingo. Nel disporre le luci, però, è facile sbagliare, e magari anche iniziare a consumare in maniera eccessiva: la prima cosa cui fare attenzione, quindi, è riuscire a economizzare quanto più possibile. Per raggiungere questo obiettivo, il primo passo è sicuramente quello di ricercare tra le offerte luce per la casa di nuovi operatori del libero mercato quella che peretta di risparmiare al meglio in base alle proprie abitudini. A questo, naturalmente, si aggiungono altre piccole azioni a cui prestare attenzione, come la scelta di luci a risparmio energetico e l’uso di ogni singola stanza. Importantissimo fare attenzione al numero di prese, è infatti meglio avere qualche presa in più, piuttosto che riempire la casa di cavi e prolunghe.

Illuminare il soggiorno

L’errore più comune nel soggiorno è quello di posizionare un’unica luce a soffitto proprio al centro della stanza, che non illumina abbastanza in quanto si diffonde principalmente sul soffitto. È bene quindi dividere il salotto in diverse zone, ognuna con la sua luce personale, soprattutto se si tratta di un open space in quanto sarà proprio l’illuminazione a delimitare le diverse aree. La zona lettura necessita una luce forte e mirata, mentre per la zona televisione è meglio evitare tutti i punti luce vicini allo schermo. Se pranziamo nel salotto bisognerà illuminare bene il tavolo, ma senza usare luci particolari, colorate o troppo vicine, altrimenti si rischierà di sfalsare il colore dei piatti. Nelle zone principalmente dedicate al relax e alla vita familiare è sempre meglio optare per una luce calda.

Illuminare la cucina

Anche in questo caso l’ambiente deve essere diviso in zone, con un’illuminazione diversa rispetto a dove si cucina e dove si mangia, in caso di cucina abitabile. Una luce medio calda che punta sui fuochi e sulla zona lavaggio è più che sufficiente: si tratta infatti di una stanza in cui la funzionalità deve prevalere sull’estetica. Se abbiamo un open space, meglio concentrare la luce nella zona in cui si mangia, lasciando in penombra l’area circostante. Molti consigliano di avere una fonte luminosa direttamente sul tavolo, in questo caso però non deve essere troppo accecante: se piccola può essere bassa, mentre se si tratta di una lampada di medie dimensioni, meglio spostarla più in alto.

Illuminare la camera da letto

Passiamo ora alla zona notte, in cui è conviene sempre avere un lampadario entrale che crei una diffusione uniforme, specialmente se la stanza viene utilizzata anche per altre attività, come vestirsi e rilassarsi. In molte camere e camerette è presente una scrivania dedicata allo studio: in questo caso, si può scegliere un’illuminazione dedicata con una luce più fredda rispetto alle altre, per agevolare la concentrazione. Se, poi, prima di andare a dormire siete dediti alla lettura, una piccola lampada direzionale farà al caso vostro.

Ecco quindi tutti i consigli principali per scegliere la propria illuminazione di casa, per creare un ambiente sempre familiare e al contempo rilassante.

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione).
Possiamo usare solamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando tutti i cookie ci aiuterai ad offrirti una migliore navigazione sul sito. Leggi la nostra Cookie Policy