SFILATE

Cerca
Close this search box.
Si torna a scuola, e si riordina la casa

Tempo di back to school: come preparare al meglio gli spazi della casa per la ripresa scolastica

La ripresa della scuola si avvicina ma è importante fare attenzione alla preparazione della casa. Quali sono i consigli da seguire al proposito? Eccone alcuni.

La ripresa della scuola si avvicina. Per molti genitori, il primo suono della campanella del nuovo anno scolastico vuol dire sospiro di sollievo dopo vacanze passate a correre di qua e di là! Prima di tirarlo, però, è importante fare attenzione alla preparazione della casa. Quali sono i consigli da seguire al proposito? Scopriamone alcuni nelle prossime righe!

Ordine nei libri

Fare ordine tra i libri è fondamentale se si ha intenzione di prepararsi al meglio ad accogliere il nuovo anno scolastico. Per evitare di buttarli, li si può vendere su una delle numerose app dedicate all’usato che si possono trovare sugli store degli smartphone.

Sedia ergonomica? Sì, grazie!

Un altro consiglio molto importante da seguire per preparare nel modo giusto la casa all’inizio dell’anno scolastico prevede il fatto di assicurarsi che la sedia della scrivania sia ergonomica. Si tratta di una peculiarità fondamentale per garantire ai propri figli comfort e benessere.

Che caratteristiche deve avere una sedia ergonomica? Innanzitutto avere lo schienale la cui altezza sia facilmente regolabile. Lo stesso vale per la seduta. Necessario, inoltre, è un buon supporto lombare.

L’importanza dell’illuminazione

L’illuminazione è un tassello irrinunciabile quando si tratta di mettere a punto ambienti perfetti per lo studio in vista dell’inizio del nuovo anno scolastico. Studiare in un contesto caratterizzato dalla presenza di luci adeguate, infatti, consente di affaticare meno la vista e di essere più produttivi.

Attenzione: la classica lampada con braccio orientabile da posizionare sulla scrivania è soltanto uno degli accessori da prendere in considerazione. Anche le altre lampade per la casa vanno scelte nell’ottica di garantire ai giovanissimi che studiano un livello di comfort ottimale.

I consigli da seguire in questo caso sono numerosi. Si può, giusto per fare un esempio, scegliere lampade smart di cui sia facilmente regolabile l’intensità anche da remoto, in modo da adattarla ai cambiamenti della luce naturale nelle varie ore della giornata. Per quanto riguarda la tipologia di accessorio, nei frangenti in cui si ha una casa piccola e, per esempio, il desiderio di dare vita a un’area dedicata allo studio in salotto, si può optare per delle applique a muro orientabili.

La cameretta a ponte

Nei casi in cui l’inizio della scuola dovesse coincidere con il trasferimento in una casa nuova e la camera dei bambini dovesse essere troppo piccola, non bisogna allarmarsi al pensiero del disordine una volta partito l’anno scolastico.

Per evitare che ciò accada – e che la facilità nel concentrarsi e nel separare studio e gioco sia compromessa – si può optare per una soluzione oggi molto popolare, la cameretta a ponte. In cosa consiste? In un sistema, tutto addossato su una singola parete, che comprende pensili, che sovrastano il letto, il letto stesso e, in alcuni casi, anche lo spazio per posizionare una scrivania e una sedia.

Il resto della stanza rimane libero per il gioco o per le altre attività del tempo libero, con tutti i vantaggi del caso per la produttività durante le ore che, invece, sono dedicate ai compiti.

Spazio per la pianificazione

Anche se si tratta di un piccolo dettaglio, è bene non trascurarlo: per prepararsi al meglio all’inizio dell’anno scolastico, è il caso di appendere in cucina un promemoria con la pianificazione della giornata. Soprattutto se si tratta dei primi anni di scolarizzazione, si riesce, in questo modo, a dare una routine al bambino, aspetto essenziale per consentirgli di concentrarsi meglio.

Viva le mensole

Concludiamo citando un altro consiglio pratico per gestire meglio gli spazi una volta iniziato l’anno scolastico. Essenziale, in particolare nei frangenti in cui gli spazi sono piccoli, è sfruttare le altezze e gli spazi verticali, utilizzando mensole per ospitare contenitori per i libri.

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Ti potrebbero interessare…

Gestione cookie