Oltre 100 mq espositivi per la nuova boutique di Chopard a Bologna.
Il brand svizzero cheda sempre realizza leggendarie collezioni di gioielleria ha voluto mantenere anche per questo store la stessa immagine aziendale di quella degli altri store.

A dominare un’atmosfera calda, tradizionale e accogliente, con particolari lignei e un camino. “709 Madison” a New York è stato il primo store nel 2007  a proporre il nuovo concetto e il nuovo approccio che, se da un lato rimangono fedeli al DNA e alla storia del marchio, si dimostrano dall’altro del tutto innovativi e attuali.

Dopo questo successo e quello recente della prima boutique in Bahreim la famiglia Scheufele, proprietaria della Maison Chopard, ha pensato di far realizzare la boutique italiana allo stesso, famoso architetto Thierry W. Despont, che ha realizzato il negozio dalla A alla Z, e ha confezionato un progetto ad alto impatto visivo e a basso impatto ambientale.

Le vetrine, alte cinque metri e mezzo, sono realizzate con un tipo di vetro speciale che, filtrando la luce UV proveniente dall’ambiente esterno, contribuisce a mantenere fresca la temperatura degli spazi interni, diminuendo la richiesta di aria condizionata e riducendo perciò il livello di emissioni tossiche nell’atmosfera. Altra caratteristica ecologica del progetto è l’utilizzo di legnami rinnovabili che non hanno comportato la distruzione di alberi.

Nella boutique di Bologna un fronte di tre ampie vetrine lasciano passare lo sguardo sulle pareti realizzate in arkè, un particolare tipo di rovere sbiancato, les appliques in alabastro  e i pavimenti di parquet intarsiato.
Un camino accoglie all’ingresso il visitatore dando un’immediata sensazione di calore e di intimità. Un segno distintivo delle boutique Chopard nel mondo.

Categorie: Trade News Tag: , , .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: