Continua l’espansione nei mercati esteri per Ermanno Scervino, il Gruppo fa tappa a Bucarest, e arriva a quota 37 store nei continenti.

Nonostante la difficile situazione congiunturale internazionale, la Ermanno Scervino ha registrato anche quest’anno un aumento sull’andamento delle vendite all’estero con una quota export pari al 60%  distribuita tra Cina, Giappone, Europa dell’Est .

Ubicata nella centralissima Galleria dello storico edificio Jw Marriott, vicino al Parlamento, il nuovo store segue un concept basato sulla ricerca di una “sofistica essenzialità”, cornice ideale per accogliere i preziosi capi couture Ermanno Scervino e presupposto per enfatizzare gli elementi di alto artigianato fiorentino.

Un camino in pietra, sedute in capitonné di cavallino e noce, poltrone in mongolia, realizzati da “maestri toscani”, ricordano alla clientela la cultura della terra della Maison inserendoli in un contesto contemporaneo. Così, elementi moderni – acciaio, cemento, vetri, specchi – si alternano a materie naturali – pelle, cuoio, legno, stucchi – in un sottofondo di neutri opachi, pavimenti in resina e pareti in calce spatolata a mano.

Due ampie vetrine, animate da pedane e da nicchie, accolgono gli abiti e gli accessori delle collezioni donna e uomo Ermanno Scervino.

Categorie: Trade News Tag: , , , .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: