Come regalare alla vostra casa un’atmosfera speciale per il cenone di Capodanno?
Bastano poche mosse ed un pizzico di fantasia per decorare ogni angolo con stile ed originalità.

Per la tavola, ad esempio, non c’è niente di meglio che utilizzare delle lenticchie crude per preparare degli originali decori ispirandosi alla tradizione che vuole questi semplici legumi beneauguranti per le finanze dell’anno a venire.

Dunque, confezionate le lenticchie in della carta trasparente e chiudetela a mo’ di sacco con un fiocchetto rosso: questi saranno i segnaposto portafortuna da mettere nel piatto di ogni commensale, magari arricchendoli ulteriormente con un biglietto (da legare al fiocchetto) con il nome di ogni vostro ospite.

Sempre con le lenticchie realizzate un bel centrotavola: utilizzate un vaso di vetro trasparente e ponetevi al centro una o più candele rosse a seconda della sue dimensioni, quindi spargete tutto intorno le lenticchie ed infine completate l’opera annodando all’esterno del vaso un bel fiocco rosso.

Oltre alla tavola è bene pensare ad addobbare anche gli altri angoli della casa: una stella di Natale è l’ornamento floreale più adatto da sistemare in salotto o in cucina.

Assolutamente immancabile a Capodanno, inoltre, è un rametto di vischio: confezionatelo voi stessi arricchendolo con fiocchi o palline nei colori rosso ed oro e posizionatelo all’ingresso di casa, capovolto a testa in giù sotto la porta così come vuole la tradizione.

E per i vostri ospiti? Pensate anche a loro preparando dei piccoli cappellini di forma cilindrica di cartone rosso sui quali potrete scrivere con un pennarello dorato “auguri” oppure “buon 2012!”: da indossare al momento del brindisi e poi da portare a casa come ricordo della serata trascorsa insieme.

E per finire candele rosse e dorate all over per dare alla casa un’atmosfera magica e molto sofisticata: sistematele sui mobili, sulle mensole, sul tavolino del salotto ed anche in bagno come fil rouge del vostro addobbo di fine anno.

Categorie: Agenda, Costume e società Tag: .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: