L’ingenuità di Violet e la malizia di Salomé. Pretty baby e Storia d’amore e d’anarchia.
Tra i set fotografici di Bellocq e i vicoli di Campo dei Fiori.
Tra tutte le donne le più fragili e le più determinate.
Le bambine epiche di Henry Darger e le donne navigate di Roma di Fellini.
Un’altra sotria, un altro amore tra veli e trasparenze. tra stampe e plain colours.
I colori, i pastelli, quelli. I rosa, i verdi, i celesti, i bianchi, tutti ton sur ton.
Eppoi squarci intensi ciliegia, carta da zucchero, acqua marina.
I tessuti stratificati, sovrapposti, doppiati, mischiati, incastrati.
Pizzi, crepe, ottoman, garze, fil coupè, lini, jaquard, lurex, shantung, chiffon flock, millerighe, acquerello, righe marine, fiori, pennellate, macro peonie e ricami, intarsi, incrostazioni passamanierie e canottiglie.
Perle e strass, paillettes e ruches.

Categorie: Sfilate Moda Donna Primavera/Estate 2010 Tag: , .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: