Sin Cara ( senza volto), progetto  di Alice Arisu giovane artista milanese,  trova spazio ne El Chiscón, nel quartiere artistico di Lavapiés, al numero 45, Madrid.

Alice Arisu tratta delle persone come fosse un filsofo. Non si preoccupa di possedere un soggetto specifico nelle sue opere, perchè ciò che cerca non è il singolo ma tutte le persone.L’universale (o meglio la condizione universale) femminile non possiede un volto, un viso.Tutte le donne di questa mostra non hanno volto.
Nelle diverse opere, Alice Arisu mostra differenti situazioni in cui le donne perdono le proprie identità.Non c’è un’unica ragione che può provocare questa deprivazione, perchè molte solo le influenze che opprimo le donne.Alice Arisu non vuole fare uno sterile monologo sul potere dei massmedia e della moda. Le sue opere si impongono per essere, allo stesso tempo, critica della società e opere non incastonate nel tempo.Divengono universali e sempre realtà per le donne che vivono questo disagio.
L’artista si avvicina alla scossa elettrica di Bécqueriana memoria. Il suo linguaggio è pieno di ninfluenze della pubblicità e dell’arte concettuale, nella quale fonde parole, realtà e spettri di un idioma metaforico.
Coi distinti mezzi di collage e fotografia, Alice Arisu esplora il territorio pieno di ombre di un’arte nella quale il tratto distintivo non sia più un simbolo, ma una sensibilità, un occhio che vede in maniera differente dai nostri.
Bianca Maria Grassi

un progetto di Alice Arisu
www.alicearisu.com
a cura di Bianca Maria Grassi e  Statart (Jessica Paolillo)
www.myspace.com/statart
La mostra sarà visitabile dal 13 novembre al 13 dicembre 2009
Presso:
El Chiscón
Lavapiés, 45
Madrid
Inaugurazone:
Venerdì 13 novembre 2009 dalle ore 22.30

Categorie: Arte Tag: .

Ultimo aggiornamento: il 08.11.2009