Le splendide sale di Palazzo Alberganti a Bologna si animano dell’arte giapponese.
Geisha e samurai, donne bellissime ed eroi leggendari, attori kabuki, animali fantastici, mondi visionari e paesaggi bizzarri sono i protagonisti della mostra Giappone. Storie d’amore e guerra.

Attraverso una selezione di oltre 200 opere il Mondo Fluttuante arriva così a Palazzo Albergati (dal 24 marzo) in una elegante e raffinata riproduzione degli ambienti del periodo Edo per rendere omaggio ai maestri indiscussi dell’Ukiyo-e: Hiroshige, Utamaro, Hokusai, Kuniyoshi e molti altri.

Stampe, disegni, ma anche oggetti dell’epoca tra riproduzioni di giardini, ponti di legno e ambienti tipicamente nipponici per metter in luce, con opere mai esposte prima, da una parte la strabiliante capacità tecnica dei maestri e dall’altra e l’eccentricità dei singoli artisti, raccontando il fertile humus culturale, leggendario e filosofico ma anche proprio della vita quotidiana che il popolo giapponese ha elaborato ispirato da una natura meravigliosa nel corso dei secoli.

Con xilografie policrome dalle immagini fantasiose e dense di particolari il percorso si snoda tra il suadente mondo femminile delle Geisha e delle Ōiran (le cortigiane d’alto rango) e il fascino dei leggendari guerrieri samurai; il racconto della nascita dell’ukiyo-e e le famose stampe Shunga ricche di erotismo; le opere che ritraggono gli attori del teatro Nō e Kabuki accanto a quelle che rappresentano il mondo della natura, in tutte le sue manifestazioni – fiori, uccelli e paesaggi – fino all’arrivo della fotografia.

Una mostra pensata anche per i piccini, per avvicinare le famiglie e i bambini alla rassegna, infatti, è stato realizzato un percorso ludico e sensoriale, tra gli animali, le piante e i paesaggi del Sol Levante con diverse attività collaterali, dalla cerimonia del tè alla creazione degli origami fino un percorso di mostra fatto ad hoc per i più piccoli per trasformare la visita in una fantastica esperienza di “viaggio” nella cultura del Giappone.
Un viaggio divertente e accattivante che stimola la curiosità e invoglia a partecipare attivamente alla mostra arricchendo il proprio sapere.

La mostra, curata da Pietro Gobbi e prodotta e organizzata dal Gruppo Arthemisia, è stata organizzata con il patrocinio del Comune di Bologna, del Consolato Generale del Giappone a Milano e della Fondazione Italia Giappone.

Sede
Palazzo Albergati, Bologna

Orario apertura
Tutti i giorni dalle 10.00 alle 20.00
(la biglietteria chiude un’ora prima)

Biglietti
Intero € 14,00 (audioguida inclusa)
Ridotto € 12,00 (audioguida inclusa)

Informazioni e prenotazioni gruppi
T. +39 051 030141

Categorie: Arte Tag: , .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: