APRE LA 40° EDIZIONE DI MIDO

Si alza il sipario sulla più importante fiera dell’eyewear 
Confermato il numero di espositori della scorsa edizione:
oltre 1100, provenienti da 44 paesi rappresentativi di tutti i continenti, + del 6% gli espositori di Mido Design Lab
Quest’anno l’esposizione si concentra  in tre giorni anziché quattro, con orari prolungati per ottimizzare il tempo a disposizione
Milano, 4 marzo 2010 – Al via la 40° edizione di MIDO, la Mostra Internazionale di Ottica, Optometria e Oftalmologia! Taglia il traguardo degli “anta” ma non li dimostra: la fiera dell’eyewear si conferma l’appuntamento più importante per tutto il settore a livello mondiale, per presentare in anteprima assoluta le nuove tendenze dell’eyewear e per testare lenti e macchinari di ultima tecnologia. Per la sua completezza Mido è considerata dalle aziende il punto di riferimento per tutto il comparto. «In un momento in cui le aziende di tutto il mondo stanno razionalizzando le loro partecipazioni ai saloni sulle maggiori piazze mondiali, Mido si conferma un appuntamento imprescindibile per comunicare, fare business e presentare le ultime collezioni in linea con le esigenze del mercato. Lo prova il fatto che lo stesso numero di espositori della passata edizione ci ha confermato la sua partecipazione», afferma Vittorio Tabacchi, presidente di Mido. «Questo successo deriva da molteplici fattori: da un lato dalla sua propensione al cambiamento che la porta a essere costantemente una fiera dinamica, che non ha paura di cambiare per assecondare le esigenze del mercato e delle aziende e, dall’altro, anche perché le aziende stesse si sentono parte di questo processo decisionale. Siamo davvero orgogliosi della fiducia che continuano ad accordarci. In questo periodo, l’aver confermato lo stesso numero di espositori della scorsa edizione è davvero un importante riconoscimento». Il grande valore aggiunto di Mido è che, anno dopo anno, offre a tutti i suoi interlocutori sempre nuovi contenuti con cui confrontarsi, trasformandosi in uno strumento di comunicazione irrinunciabile. La macchina fieristica ha infatti modificato fortemente la propria natura, diventando elemento essenziale di relazione e comunicazione: a Mido vengono presentate a livello mondiale le nuove collezioni di montature e occhiali da sole e qui le aziende delle lenti svelano in anteprima le loro novità ad altissimo contenuto tecnologico.

Strategia di ottimizzazione dei tempi
In quest’ottica di cambiamento, Mido dopo essersi trasferito nei moderni padiglioni del polo fieristico di Rho-Pero e aver vinto anche la sfida dello scorso anno con il cambio di data, in questo particolare 2010 opta per una strategia di ottimizzazione di tempo concentrandosi in tre giorni, dal 5 al 7 marzo, ma con orari di apertura prolungati.
In linea con questa filosofia per l’edizione 2010, Mido ha ripensato gli spazi espositivi: alla luce del giorno in meno a disposizione e della razionalizzazione degli spazi da parte di alcune aziende, si è resa dunque necessaria una revisione per rispondere alle effettive esigenze funzionali di tutti gli attori in gioco. Il tempo a disposizione è sempre limitato e per questo bisogna cercare di allacciare il maggior numero di contatti per sviluppare il proprio business, in modo efficiente e senza tempi morti. Seguendo questa strategia, la nuova disposizione prevede nel dettaglio: due padiglioni e mezzo dedicati alle montature, il 13, il 15 e parte dell’11. L’altra metà ospiterà Mido Tech, la più grande area espositiva mondiale, interamente dedicata alle tecnologie, alle macchine e alle materie prime. Il padiglione 22 è dedicato interamente alle lenti, mentre Mido Design Lab, l’area espositiva che presenta l’avanguardia del design e dei materiali, dà invece appuntamento al pad. 24, come nella scorsa edizione. E anche quest’anno Mido Design Lab, visto il successo ottenuto nella scorsa edizione, prolunga l’apertura di sabato fino alle 22, per allungare il tempo a disposizione per gli incontri dedicati al business,  in un clima più rilassato e informale. Un’idea di successo resa possibile dalla collaborazione delle aziende espositrici, che l’hanno voluta fortemente supportando il progetto dal punto di vista organizzativo con singole iniziative presso i loro stand.

Un palcoscenico unico per comunicare al mondo
A Mido si viene per concludere affari e per conoscere le ultime tendenze moda dell’occhiale. Solo qui si lanciano i nuovi trend e si incontrano tutti i giornalisti internazionali, arrivati per vedere coi loro occhi le novità e per comunicarle in anteprima al mondo. Innovazione tecnologica, delle linee e dei materiali: ecco le parola chiave dell’eyewear 2010. Le tendenze della nuova stagione trasformano l’occhiale ancora una volta in un oggetto di fascino, tra giochi di seduzione e sperimentazioni di nuove texture e materiali. Le astine riscoprono il legno, gli inserti in stoffa, in pelle e materiali preziosi, come l’oro e gli swarovski, le montature prendono a prestito la tecnologia  dal settore  aereonautico, si testano nuovi materiali leggeri, trasparenti o colorati a seconda dei gusti, sempre più sofisticati, che permettono soluzioni innovative. Grande attenzione è rivolta anche ai materiali cosiddetti ecofriendly, espressione di una  società moderna sempre più attenta anche all’ambiente.

A Mido con un semplice “click”
E per chi vuole conoscere in anteprima tutto su Mido, da quest’anno la fiera mette a disposizione un sito tutto nuovo (www.mido.it), rendendolo ancora più utile e immediato. Sono state infatti create aree dedicate, per espositori, visitatori e stampa, con servizi e link ad hoc (come esporre, come partecipare, dove alloggiare, trovare gli ultimi comunicati stampa, faq), oltre alle due nuove sezioni dedicate alle aree Mido Design Lab e Mido Tech. In più c’è un’area riservata all’Anticontraffazione, tema che sta molto a cuore alla fiera che, da oltre quindici anni, offre uno sportello durante tutti i giorni dell’esposizione ai fini di informare e tutelare gli espositori circa i propri diritti di privativa industriale. Bastano pochi click per entrare nel mood Mido e per avere tutte le informazioni inerenti alla fiera e a tutto ciò che le sta attorno.
 

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione).
Possiamo usare solamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando tutti i cookie ci aiuterai ad offrirti una migliore navigazione sul sito. Leggi la nostra Cookie Policy