Dopo una collezione autunno-inverno 2014 improntata su uno stile militare austero e vagamente cupo, il direttore creativo di Dior Homme, Kris Van Assche ha voluto una P/E 2014 all’insegna della leggerezza.

L’uomo Dior della prossima primavera estate, confonde piacevolmente i confini tra formale ed informale.

Van Assche vuole esplorare l’idea ai limiti del controsenso di un ‘barocco minimalista’.

“Voglio trasmettere il concetto di rigore – spiega il designer belga – ma senza tutte le restrizioni intrinseche a questo concetto. Volevo tanto contrasto e tanta scelta, proposte diverse di colori e forme, insomma qualcosa di anticonvenzionale e personale allo stesso tempo. Qualcosa di rigoroso, ma che emana leggerezza e divertimento, insomma tutto si deve tradurre tre parole: scelta, possibilità e leggerezza.”

In realtà più che un ‘barocco minimalista’, le creazioni di Van Assche ricordano un moderno Mondrian: figure geometriche, grafiche forti e linee impattanti.

Nessuna ridondanza barocca è presente nella collezione di Dior Homme P/E 2014.

Gli shorts dal taglio asciutto sono abbinati a giacche sartoriali, spesso senza maniche, che mixano il tempo libero con il business. I colori sono il nero, il blu elettrico, il melanzana e l’avio, che ispirano sobrietà e relax.

Categorie: Abbigliamento Uomo, Moda Uomo Tag: , .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: