prova costume

Prova costume: dieta ed esercizi per tornare in forma

La prova costume è spesso un momento critico, ecco qualche consiglio su esercizi e diete per indossare senza inestetismi il famigerato costume da bagno.

La voglia di abbronzatura è arrivata, e con lei anche i primi week end al mare, al lago o più semplicemente in piscina. Per vincere la prova costume e gli sguardi degli altri, occorre scegliere il beachwear giusto.

Tuttavia andare a caccia del bikini perfetto può essere davvero scoraggiante. Recenti ricerche hanno rivelato che mediamente le donne provano fino a 20 costumi prima di trovare il modello perfetto… oggi vi daremo alcuni spunti generici affinchè la vacanza sia solo relax… ma con il costume giusto!

Prova costume, ecco i nostri consigli di stile

Il bikini

Ogni anno, con la bella stagione, scatta la fatidica prova costume, cosa che ci manda in crisi, soprattutto se stiamo sognano di vederci sulle spiagge con l’ultimo modello di bikini alla moda.
Non scordiamo però che andare al mare dovrebbe essere un momento di spensieratezza e libertà, come tale dovremmo viverlo, quindi, cosa fare per vincere reticenze e paure di non essere pronte per il nostro costume da bagno preferito?
La prima cosa è indossare un costume che ci piace veramente, e non l’ultimo modello che fa tendenza (e magari nemmeno ci fa impazzire). Altra cosa da tenere in considerazione è la propria età. Sembra una banalità ma se scegliete un bikini (o un suo derivato), valutate bene se è adatto alla vostra persona, prima che al vostro fisico.
Per chi ha superato i 40, anche se il fisico lo consente, è meglio non esagerare con l’audacia, ci sono molti modi per essere sexy, e il primo è avere buon gusto.
Un suggerimento potrebbe essere quello di scegliere dei modelli con culotte di ispirazione anni’50, eleganti e raffinati, ma da evitare se non avete delle gambe abbastanza lunghe.

Quali bikini evitare in base alla nostra corporatura?

A seconda della nostra conformazione fisica, ecco qualche suggerimento per la prova costume in bikini:

  • Fianchi larghi: non tentiamo di ‘comprimerli’ in costumi troppo fasciati, otterremmo il risultato opposto; e nemmeno scegliamo slip con la vita troppo bassa. L’obiettivo è spostare l’attenzione dai fianchi al seno per riequilibrare la figura. Quindi scegliamo un modello semplice, senza laccetti laterali, non troppo sgambato, ed enfatizziamo il top con un bel reggiseno push up o a balconcino;
  • Spalle larghe e fianchi stretti: anche in questo caso evitiamo la vita bassa. Per riequilibrare la figura scegliamo uno slip a vita alta, allunga le gambe e fa sembrare i fianchi più larghi. Il reggiseno meglio sceglierlo legato dietro al collo per mettere in evidenza le spalle;
  • Seno piccolo: no a fasce o triangoli, meglio un reggiseno con scollo a V o il classico balconcino;
  • Curvy con punto vita largo: no a reggiseni con scolli quadrati e a fasce perchè appesantiscono ulteriormente la figura. No a shorts, culotte e sgambature eccessive che accorciano la silhouette. No anche ai tessuti lucidi, i riflessi dei raggi del sole allargano la figura, meglio scegliere un tessuto opaco con una stampa geometrica, se scelta con linee verticali ha l’incredibile capacità di assottigliare pancia e fianchi.

Il costume intero? Un passepartout

Siete indecise e non volete sbagliare? Orientatevi su un costume intero. In questo caso basta tener presente queste poche e semplici regole:

  • Evitate modelli troppo elaborati o guarniti con eccessivi ricami, decori, pietre e strass. Sembrereste delle brutte copie di una “star” sul viale del tramonto;
  • Unica concessione per i modelli più originali: solo se siete invitate a un aperitivo in piscina oppure a un beach party, in casi come questi un caftano sarà l’ideale da indossare sopra al costume.
  • In spiaggia: i costumi dal taglio classico o olimpionico sono quelli più pratici e spesso anche i più eleganti. Attenzione ai trikini o quant’altro. Se non avete già l’abbronzatura, rischiereste strani reticoli o indesiderati effetti tattoo sul corpo.

Fashion victim? La prova costume è in due pezzi

Appartenete alla categoria delle fashion victim? Non potete non indossare un costume a due pezzi separato: lo slip in una fantasia, il reggiseno in un’altra. Provate a giocare con dei contrasti tra vari tipi di fantasie optical in Black & White, oppure, righe e quadretti più pois. In spiaggia, sarete voi a dettare legge in fatto di moda!

Prova costume: eliminare gli inestetismi

La cellulite è nemica della prova costume

Scegliere il costume da bagno non è cosa facile, soprattutto se il fisico ha qualche chilo di troppo e la cellulite è in agguato.

Già, magre o grasse non c’è scampo, la cellulite non guarda in faccia a nessuna e affligge la maggior parte di noi donne e il primo passo per sconfiggerla è conoscerla bene:

La cellulite si manifesta in tre stadi:

  • il primo è lo stadio edematoso (cellulite edematosa), caratterizzato dal ristagno dei liquidi e piccoli gonfiori. Non si vede ma si avverte al tatto;
  • il secondo stadio è quello fibroso, i liquidi penetrano nel tessuto, le cellule adipose si gonfiano impedendo alle fibre elastiche di tenere la pelle tesa e morbida. Si creano piccoli noduli e la pelle diventa a buccia d’arancia;
  • nel terzo stadio si parla di fase sclerotica: i noduli sono notevolmente ingrossati, il tessuto è duro, freddo e spesso fa male. L’aspetto della pelle è a materasso.

La cellulite adora la vita sedentaria… sorge infatti in punti dove la circolazione sanguigna è minore. Quindi l’imperativo è muoversi! Va bene tutto, camminata, nuoto, corsa, palestra, ginnastica a corpo libero, l’importante è riattivare la circolazione là dove langue. Se siete pigre sappiate che non ci sono controindicazioni alle creme anticellulite, ma ricordate che se il loro utilizzo non è associato al movimento, risultano inefficaci.

Per sfruttare al massimo questi prodotti (spesso ottimi), massaggiateli sulle zone afflitte da cellulite dopo aver fatto almeno 1 ora di attività fisica. La circolazione sanguigna attivata e i pori dilatati della pelle consentono un assorbimento ottimale dei principi attivi, potenziando l’effetto degli ingredienti anticellulite.

Un po’ di dieta per la prova costume? Perchè no?

Per eliminare qualche kg di troppo ed affrontare la prova costume con maggior serenità è possibile correggere le nostre abitudini alimentari, riducendo il consumo di alimenti “dannosi” e aumentando quello degli alimenti “buoni”.

Ecco quali alimenti dobbiamo ridurre:

  • zucchero e sale;
  • frutta secca;
  • dolci;
  • carboidrati;
  • legumi;
  • formaggi e derivati;
  • condimenti grassi;
  • bevande zuccherate e alcol;
  • salumi e scatolame;
  • cibi fritti e già pronti;

Alimenti che possiamo mangiare/bere in quantità:

  • verdura;
  • frutta;
  • acqua, thè e tisane in quantità;
  • spezie per dare gusto agli alimenti;
  • pesce;
  • carni magre;
  • uova (con moderazione);
  • ortaggi;

Essere in pace con il proprio corpo seguendo una sana alimentazione, significa anche stare lontani dalle malattie che spesso il sovrappeso porta con se.

Il segreto per non ingrassare? Stabilire un peso forma corretto e tanta costanza

Una delle regole principali è non esagerare e mantenere un ingresso di kcal pari alle esigenze del nostro corpo utilizzando i canoni classici: altezza, peso, età e sesso, oltre ad utilizzare il calcolo dell’ IBM.

Sebbene i miracoli non esistano, “come dimagrire velocemente” è una domanda che trova molte fan, soprattutto in questo periodo dell’anno.

Diciamo subito che dimagrire velocemente non è di certo apprezzato dal nostro corpo, l’ideale infatti sarebbe seguire una dieta fatta ad hoc per noi da un nutrizionista o da un dietologo, il fai da te in questo campo sarebbe meglio evitarlo. In ogni caso, quando il tempo stringe e vogliamo perdere peso in fretta, possiamo ricorrere a trucchetti o espedienti che in pochi giorni saranno in grado di toglierci qualche chiletto di troppo e magari qualche centimetro di girovita.

Per prima cosa, ricordiamoci di non saltare mai i pasti: colazione, pranzo e cena non si discutono, altrimenti rischiamo di mandare in crisi il metabolismo con effetti contrari a quelli che cerchiamo:

  • la colazione è indispensabile, l’ideale è puntare su cereali, frutta e yogurt a 0% di grassi;
  • mangiate poco e spesso, i tre pasti sono sacrosanti, ma con due spuntini (uno a metà mattina e uno a metà pomeriggio), manterrete sempre in attività il metabolismo, inducendo il vostro corpo a bruciare calorie più velocemente. Gli spuntini devono essere leggeri, un frutto come la mela sarebbe l’ideale.

Dieta turbo? Solo in casi disperati!

Se siete nella disperazione più totale, magari in vista di una vacanza a sorpresa, potete provare la dieta turbo. Questa è una dieta che si deve seguire una volta ogni tanto, magari per un evento importante come un matrimonio, una festa, o, per l’appunto, una prova costume all’ultimo minuto, ma non deve essere assolutamente protratta nel tempo, né deve diventare uno stile di vita.

Dimagrire cambiando stile di vita

Camminare mezz’ora al giorno

Camminate… camminate, camminate! Avete letto bene. Camminare mezz’ora al giorno (anche al tapis roulant se volete), vale come andare in palestra (o quasi), perchè riattiva la circolazione ed il metabolismo, bruciando i grassi in eccesso e tonificando i muscoli. Meglio la mattina , perchè nel pomeriggio il metabolismo entra in fase “recupero”.

Non dimentichiamo poi che a  livello neurologico camminare è un efficace antistress e aiuta a migliorare l’umore, bilanciando gli ormoni dello stress prodotti nell’arco della giornata.

Dormire a sufficienza

Dormite il giusto: il riposo è uno dei sistemi rigeneranti del nostro corpo più importanti in assoluto, dormire poco mette in crisi il metabolismo. Sono necessarie almeno 7 ore per riequilibrare il nostro organismo.

Combattere la ritenzione idrica

Non pensate solo ai grassi, a volte la ritenzione idrica è causa di gonfiore e basta proprio poco per perdere quei centimetri che vi daranno la sensazione di star meglio anche se non avrete perso molto peso.

Come combattere la ritenzione idrica? Bevendo acqua, sembra strano ma è proprio così, l’acqua elimina l’acqua. Poi evitate cibi troppo salati, aumentate il consumo di frutta e verdura ed infine sostituite (ogni tanto, non sempre), i carboidrati con cereali e legumi.

Prova costume atto finale: gli esercizi per rassodare il fisico

Dopo aver passato in rassegna i vari sistemi per perdere peso in vista della prova costume, vediamo anche quali sono gli esercizi per rassodare il fisico.

Se non si può andare in palestra

Come fare se non abbiamo tempo di iscriverci in palestra? Semplice, la nostra casa può essere il luogo adatto per fare degli esercizi tonificanti e per cercare di mantenerci tonici in attesa che una stagione più clemente ci invogli di nuovo a usciere e a fare passeggiate, camminate, corse.

Avete capito bene, parliamo di fitness a costo zero, economico, glamour e fatto in casa.
Guardatevi intorno, forse non lo sapete, ma nella vostra casa ci sono attrezzi degni della più blasonata delle palestre. Se avete un letto, un armadio, una sedia, delle bottigliette piene d’acqua ed uno specchio, il gioco è fatto.

Sono tantissimi infatti gli esercizi da poter fare con gli oggetti della casa. Per gli addominali basta un materassino, oppure un plaid, stendetevi con la schiena a terra, incrociate le gambe e tiratevi su a toccare con il gomito destro il ginocchio sinistro e viceversa.

Ecco quindi un po’ di esercizi che possono fare al caso nostro.

Jumping Jack — Il Jumping jack migliora la nostra resistenza aerobica nonostante si possa fare in uno spazio piccolissimo. E’ un esercizio a corpo libero molto semplice, ma efficace soprattutto per preparare tutta la muscolatura allo sforzo successivo. Dalla posizione eretta con piedi uniti e braccia distese lungo il corpo, saltate divaricando le gambe e, contemporaneamente, portando le braccia in fuori. Ritornate, quindi alla posizione di partenza con un altro balzo. Per iniziare, eseguite 25 saltelli.

Crunch — Esercizio specifico per gli addominali. Si comincia con la posizione supina con ginocchia piegate e piedi sul pavimento. La colonna non va mai sovraccaricata, soprattutto la zona lombosacrale resta sempre in appoggio. Mani lungo i fianchi o incrociate sul petto. Se volete complicare di più spostatele dietro la nuca o ai lati delle tempie. Quindi, distesi sulla schiena con capo a terra, alzate di circa 30° la parte alta della schiena, senza incurvare la colonna. La distanza tra mento e sterno deve rimanere quanto più possibile costante.

Affondi frontali – Questo esercizio è ideale per tonificare la parte bassa e quella esterna dei glutei.
In posizione eretta, gambe divaricate larghezza bacino, fare un bel passo avanti solo con una gamba. A questo punto scendete piegando il ginocchio in avanti e piegando la gamba dietro. Si affonda, piegando contemporaneamente le gambe, espirare e risalire riportandosi alla posizione di partenza. Ripetere il movimento con l’altra gamba.

Squat — Sono i classici piegamenti sulle gambe, fondamentali per tonificare cosce e muscoli della gamba. Si parte dalla posizione eretta con i piedi a larghezza spalle. Più saranno distanti e maggiore sarà la superficie di appoggio e la stabilità. Punte rivolte leggermente verso l’esterno. La schiena deve essere diritta, ma questa posizione potremmo ottenerla addirittura con il busto parallelo al suolo.

Push-up — E’ la parola inglese che definisce i classici piegamenti sulle braccia. Con un solo movimento riusciamo a tonificare tutto il distretto superiore del corpo: pettorali, tricipiti gran parte dei muscoli della spalla.

Se amate stare all’aria aperta, invece, una bicicletta può essere davvero un’ottima soluzione, un toccasana per la muscolatura degli arti inferiori.

Ora avete tutti gli strumenti per correre ai ripari per tempo, e considerare la prova costume come un momento di piacere, nel quale scegliere il costume da bagno più bello, invece che considerarla uno stress, perchè non ci si sente fisicamente pronte per indossarlo.

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione).
Possiamo usare solamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando tutti i cookie ci aiuterai ad offrirti una migliore navigazione sul sito. Leggi la nostra Cookie Policy