Artelibro Festival del Libro d’Arte - nona edizione

Tutti gli appuntamenti di Artelibro Festival del Libro d’Arte

Per chi ama la storia e la lettura niente è meglio che una visita alla nona edizione di Artelibro Festival del Libro d’Arte a Milano.

Artelibro Festival del Libro d’Arte - nona edizione

Per chi ama la storia e la lettura niente è meglio che una visita alla nona edizione di Artelibro Festival del Libro d’Arte ha aperto giovedì 20 settembre a Milano.
Un appuntamento per ammirare ciò che è raro nel mondo dei libri: editoria di pregio, volumi antichi, pubblicazioni a tiratura limitata, pezzi unici creati dagli artisti, riviste specializzate e la novità di quest’anno, la rassegna Fruit.
Focus on contemporary art che raccoglie progetti italiani e internazionali di editoria self-publishing dove il pubblico potrà scoprire e acquistare edizioni d’arte sperimentali a meno di 100 euro.

Gli editori sono raccolti invece nella Libreria dell’Arte di Piazza Nettuno, aperta fino alle 22.00 dall’8 al 23 settembre 2012.

“Il Collezionismo librario: raccogliere è seminare” è il tema della 9° edizione di Artelibro Festival del Libro d’Arte 2012, che dal 21 al 23 settembre 2012 trasformerà Bologna in un ricco contenitore culturale, con più di 30 spazi pubblici e privati coinvolti tra Musei, Biblioteche e gallerie d’arte e più di 100 artisti contemporanei chiamati a presentare il loro contributo su carta.

Il tema rimanda all’inesauribile desiderio del collezionista di accumulare libri con criteri del tutto personali: tra mostre di libri antichi e d’artista, rassegne, convegni professionali, presentazioni, conferenze per il grande pubblico, workshop per i ragazzi e l’immancabile mostra-mercato s’indagherà il collezionismo come fenomeno assolutamente vitale e necessario non solo nell’ambito privato ma anche per la crescita del patrimonio culturale pubblico.
Artelibro Festival del Libro d’Arte - nona edizioneLe mostre di Artelibro
Tra le mostre nell’ambito di Artelibro che è già possibile visitare segnaliamo:

C_artelibro. Il principio delle pagine, un progetto espositivo ed editoriale di Danilo Montanari che presenta gli inediti di oltre 60 tra i più accreditati artisti contemporanei italiani (e non solo) alla Biblioteca Universitaria di Bologna (fino al 13 ottobre), che ospita anche la mostra L’arte incontra la poesia a cura di Biancastella Antonino dove l’artista Paolo Gubinelli espone le sue incisioni su carta acquerellata accompagnate da versi inediti di poeti come Davide Rondoni, Roberto Roversi e Tonino Guerra.

Ritratto di Charles Dickens
La Biblioteca dell’Archiginnasio presenta fino al 21 ottobre Sulle tracce di Dickens. Libri e opere grafiche della Biblioteca dell’Archiginnasio, mostra, dedicata allo scrittore inglese e agli echi della sua presenza a Bologna, organizzata in occasione del bicentenario della sua nascita. Oltre a volumi di grande interesse editoriale, caratterizzati da note di possesso o dediche, che rivelano la fortuna goduta dall’autore in città, sarà presentata una rassegna di opere grafiche relative ai luoghi visitati da Dickens, soprattutto in Emilia Romagna e a Bologna.

Fino al 4 novembre al Museo Davia Bargellini si può visitare la mostra La cartolina d’arte a Bologna all’inizio del Novecento. Immagini dalle collezioni Bernardi e Malaguzzi Valeri che indaga la cartolina all’inizio del Novecento come uno strumento straordinario di divulgazione delle immagini ed efficace mezzo per promuovere il patrimonio delle città italiane. La mostra presenta due raccolte degli anni venti del ‘900: quella di Enrico Bernardi, con riproduzioni di opere e monumenti bolognesi e romani, e quella di Francesco Malaguzzi Valeri, con la serie completa delle cartoline relative al Museo Civico di Bologna.

Il grande amore degli antichi maestri. Pergamene miniate a Casa Carducci è la mostra che fino al 14 ottobre presenta a Casa Carducci le preziose pergamene miniate che accompagnarono e consacrarono la carriera del professore e poeta. La specificità della raccolta si colloca nel clima di revival che la miniatura medievale ebbe sul finire dell’Ottocento: fra gli artisti ricordiamo Achille Casanova, Giuseppe De Col, Cleto Capri, Alfredo Tartarini. Allo svedese Olle Hjortzberg si deve invece la pergamena del Nobel a Carducci.

Nelle sale del Museo Internazionale e Biblioteca della Musica si può visitare fino al 21 ottobre 3 Editori storici d’avanguardia: Sampietro – Geiger/Baobab – 3ViTre: dalla sperimentazione grafica al suono, a cura di Maurizio Osti ed Enzo Minarelli, che presenta il libro come occasione per uno sviluppo creativo innovativo attraverso tre esperienze straordinarie dalla fine degli anni Sessanta all’inizio degli anni Ottanta.

Il 20 settembre alle ore 19 a Palazzo Re Enzo inaugurano contemporaneamente quattro mostre:
Nella Loggia coperta, l’installazione di Lorenzo Perrone Il Mondo offeso a cura di Eli Genuizzi Sassoli è un grande globo di libri bianchi circondato di filo spinato, che richiama l’attenzione sul tema di un’umanità che tende a relegare la cultura dalle proprie priorità.
Nella Cappella dei Carcerati, sempre a cura di Eli Genuizzi Sassoli, la mostra Spes/Speranza presenta i bambini/leggio, un progetto artistico di Giovanni Bellavia che riflette sull’ossessione di leggere, forse la vera ossessione dei nostri tempi.

Nelle Sale Rubbiani sono presenti Cutter, esposizione di libri d’artista di Cristian Chironi che, armato di uno strumento tagliente, ha asportato dalle immagini stampate dei libri tutto ciò che è in via d’estinzione o è già estinto (ghiacciai, fondali marini, panorami naturali, fiori, piante, animali) formando nuove relazioni, e la mostra Attenti al vedo nata dall’omonimo volume autoprodotto nelle edizioni Unoquasidue di Mauro Bellei.

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione).
Possiamo usare solamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando tutti i cookie ci aiuterai ad offrirti una migliore navigazione sul sito. Leggi la nostra Cookie Policy