SFILATE

Cerca
Close this search box.
In copertina foto di Di Maria tramite @adobestock

Trattamenti di tricopigmentazione: che cosa sono e quanto costano

Scopri la tricopigmentazione: soluzione efficace per capelli più densi. Costi e vantaggi

Se hai difficoltà con il diradamento dei capelli o sei vittime di calvizia, avrai già sicuramente sentito parlare dei trattamenti di tricopigmentazione, soluzione molto efficace se volete infoltire la vostra chioma in tempi brevi.
Nel caso stia ancora valutando se questa soluzione possa essere adatta a te, in questo articolo abbiamo deciso di aiutarti cercando di capire nello specifico di che cosa si tratta e quale possa essere il suo costo.

Che cos’è la tricopigmentazione?

La tricopigmentazione è un trattamento per il cuoio capelluto che prevede l’implementazione a livello cutaneo di sottilissimi pigmenti di colore cenere a livello puntiforme.
È adatta sia agli uomini che alle donne e può avere diverse funzionalità. Dalla creazione di un effetto rasato (particolarmente adatta per gli uomini) alla generazione di un effetto densità, ideale se si decide di tenere i capelli più lunghi.
In molti casi viene anche utilizzata per mascherare le cicatrici derivanti da interventi chirurgici o traumi.

Normalmente servono più sedute per la creazione dell’effetto desiderato (almeno 3) per poi effettuare visite di controllo periodiche a seconda del trattamento eseguito all’inizio.

Ringraziamo i professionisti di beatymedical.it per le preziose informazioni che ci hanno fornito tramite il loro sito web per la scrittura di queste prime righe. Per saperne di più visita questa pagina del loro sito web, dove troverai un accurato approfondimento relativo alla tricopigmentazione, alle sue modalità e agli effetti che si possono ottenere.

Quanto costa un trattamento di tricopigmentazione?

Passiamo poi ad uno degli elementi che influirà sulla tua valutazione: il costo. I prezzi medi del mercato variano tra i 400 € e i 600 € a seduta.

Normalmente sono necessarie tre sedute per creare l’effetto che si desidera ottenere, anche se il loro numero varia sulla base del risultato finale. Ad esempio, nel caso si debba mascherare un’alopecia in stato avanzato, potrebbero essere necessarie più di 3 sedute.

Nel caso invece si debba creare un effetto densità a causa della perdita dei capelli bruciati dal sole (a tal proposito ti invitiamo anche a leggere questo articolo ricco di consigli per l’estate) potrebbero essere invece necessarie solamente 2 sedute.

Dopo il primo trattamento bisogna anche considerare i costi di mantenimento: normalmente sono circa del 50% dell’importo pagato inizialmente per ogni revisione annuale.
Sappiamo bene che tali cifre potrebbero spaventare: proprio per questo motivo è necessario comprendere bene quali siano i fattori principali che determinano la caduta dei capelli, descritti anche molto bene su questo sito. Inoltre dobbiamo anche renderci conto che è sempre meglio lavorare in ottica preventiva, specialmente per quanto riguarda le donne e i capelli che si indeboliscono durante l’estate.
Per questo motivo ti consigliamo anche questo nostro articolo dove troverai alcuni preziosi consigli per mantenere i tuoi capelli sani e forti anche nei mesi estivi.

Foto di Svitlana @Adobestock.jpg

Quanto costa un tatuaggio dei capelli e che differenza c’è con la tricopgimentazione?

Il tatuaggio, tecnica molto simile nella realizzazione alla tricopigmentazione, è un processo che differisce in modo notevole dal trattamento citato fin qui, sebbene non sia molto evidente per i non addetti ai lavori.
La principale differenza è che il tatuaggio per simulare la densità del cuoio capelluto viene eseguito con inchiostri permanenti, mentre la tricopigmentazione è reversibile, ha dei costi di mantenimento ma al contempo viene eseguita con dei pigmenti che sono biologici e assorbibili dalla nostra pelle.

In questo modo è possibile evitare di avere sotto la propria pelle dell’inchiostro come quello dei tatuaggi, che in molti casi potrebbe provocare lievi disturbi durante specifiche visite mediche ed esami, come ad esempio le risonanze magnetiche. Questa tematica viene affrontata molto bene da fanpage.it, che ci spiega in che modo l’inchiostro dei tatuaggi possa interferire con tali esami clinici.

Da un’indagine effettuata online, notiamo però che non vi è grande differenza di costi tra la tricopigmentazione e un tatuaggio per capelli. Notiamo quindi che il costo si aggira intorno ai 1.500 €

Proprio per questo motivo potrebbe essere un’ottima opportunità sfruttare la tecnica che prevede i pigmenti biologici.

foto Di New Africa @adobestok

Quali sono i costi di una tricopigmentazione permanente?

La tricopigmentazione permanente non è altro che la tecnica descritta prima che riguarda il tatuaggio dei capelli. A seconda del pigmento scelto, di origine naturale o chimica, il trattamento può quindi avere un effetto permanente o reversibile.

Chiaramente la scelta di un trattamento permanente può influire notevolmente sui costi, in quanto sono previste solamente le prime 3 sedute, per un valore complessivo che oscilla tra i 1.200 € e i 1.800 €. D’altro canto l’effetto permanente non permette correzioni nel corso del tempo, utili per simulare l’avanzamento dell’età e il conseguente adeguamento dell’attaccatura del cuoio capelluto.

Per questo motivo, sebbene sia più economica, la tricopigmentazione permanente offre meno vantaggi rispetto a quella tradizionale, che può essere così adeguata con le sedute annuali che vengono programmate.
Ora che hai compreso i costi, non ti resta che scegliere la soluzione migliore secondo le tue esigenze, rivolgendoti al centro per la tricopigmentazione di tua fiducia in modo da avere ulteriori consigli che ti saranno sicuramente di aiuto.

In copertina foto di Di Maria tramite @adobestock

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Ti potrebbero interessare…