Troppo noto per essere venduto. E così i ladri restituiscono un quadro di Renè Magritte. Rubato nel settembre 2009 nella vecchia casa del pittore a Jette, dove erano esposte molte delle sue tele prima dell’apertura del museo a lui interamente dedicato, il dipinto è tornato a casa.

La notizia è stata data dalla stampa belga, che ha anche riferito le circostanze nelle quali è avvenuto il ritrovamento. Pochi giorni fa, un esperto d’arte, Janpiet Callens, che lavora per le compagnie assicurative del settore è stato contattato da una misteriosa persona che si è offerta di far ritrovare il dipinto, intitolato “Olympia”, senza pretendere in cambio alcun compenso. Callens ha poi consegnato il quadro alla polizia una volta entratone in possesso.

Secondo Andre Garitte, curatore del museo di Magritte, i ladri si sono resi conto che il quadro era troppo noto per essere venduto sul mercato nero e, dunque, hanno deciso di sbarazzarsene. “Olympia”, nudo della moglie del pittore, è stato dipinto da Magritte nel 1948 e secondo gli esperti il valore dell’opera si aggira intorno ai 3 milioni di euro.

Categorie: Agenda, Arte.

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: