Andrea Carollo

Crisi e Vacanze: Finte partenze e tintarella a spray per il 17% degli italiani

Tra gli addicted del nuovo sistema auto-abbronzante figurano anche modelle, attrici e VIP.

Andrea CarolloUna nuova moda sembra aver conquistato gli italiani che risentono sempre piu’ della crisi economica: l’abbronzatura finta.

Per queste festività è stato boom di “vacanze talpa” con annessa finta abbronzatura a base di spray colorante.

Tra Natale e Capodanno la maggior parte degli italiani (il 73%, secondo i dati diffusi dall’Adoc) sono rimasti arroccati tra le mura domestiche.

Di questi, il 17% aveva confessato che avrebbe regalato a sé e ai propri cari l’illusione di essere comunque partito. In che modo? Il trucco più in voga pare sia quello di ritoccare l’abbronzatura per poi raccontare ad amici e parenti creduloni di aver trascorso qualche giorno ai Caraibi oppure in una rinomata località sciistica.

Lo rivela un’indagine commissionata dal personal trainer dei vip ed esperto di salute Andrea Carollo all’associazione “Donne e Qualità della Vita” e condotta su un campione di 540 persone, uomini e donne, di età compresa tra i 18 e i 55 anni, che hanno trascorso le festività natalizie e di fine anno a casa.
Ebbene, se il 41% aveva dichiarato che ne avrebbe approfittato per stare in compagnia di amici e parenti, mentre il 29% avrebbe scelto al massimo per i festeggiamenti in un locale o in piazza, ma c’è un buon 17% che le ferie le avrebbe trascorse rinchiuso in casa propria o in un’abitazione vicina, meglio se di parenti o amici, inscenando una falsa partenza in direzione di spiagge assolate o montagne innevate.

Un modo insolito per ritrovarsi, interrompere la faticosa routine quotidiana, defilarsi dalle solite frequentazioni e, perché no, rivolgere le proprie attenzioni esclusivamente a sé stessi, evitando al tempo stesso di far brutta figura con vicini e amici, dando loro l’illusione di potersi permettere una vacanza di lusso.

Ma come fare per iniziare l’anno nuovo con una pelle ambrata da fare invidia? In Italia a farla da padrone è lo spray auto-abbronzante That’so sun makeup, che ha già conquistato tanti vip: dall’ex tronista Giovanni Conversano al ciclista Claudio Chiappucci alla modella Regina Salpagarova.

Si vocifera inoltre che anche Belen Rodriguez, Nina Senicar e Nina Moric si siano convertite al già da un po’ al miracoloso spruzzo. E chissà se anche un duro e puro della lampada UV come Carlo Conti non decida di sperimentarlo.

La moda arriva direttamente da Hollywood.: lo spray auto-abbronzante, pratico, economico e non dannoso per la pelle, a differenza dei raggi UV del sole, si prefigura come il vero protagonista del Natale 2011.

Da Paris Hilton a Jennifer Aniston, da Charlize Theron a Jessica Simpson, passando per Lindsay Lohan e le sorelle Kardashian, tutte le celebrity più importanti usano ormai gli autoabbronzanti al posto del classico lettino a raggi ultravioletti e nessuno si accorge della differenza .

Si stanno gradualmente convertendo allo spray anche vip come Pamela Anderson e Victoria Beckham, affetti da ‘tanoressia’, una vera e propria condizione patologica che porta a esporsi esageratamente ai raggi solari.

Tra gli addicted del nuovo sistema auto-abbronzante figurano anche Jennifer Lopez, Heidi Klum, Katy Perry, Britney Spears, Eva Longoria, Brooke Hogan, Katie Price, David Hasselhoff, Keith Urban e l’italiana Donatella Versace, sempre più convinti che i raggi del sole possano danneggiare il loro prezioso incarnato .

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione).
Possiamo usare solamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando tutti i cookie ci aiuterai ad offrirti una migliore navigazione sul sito. Leggi la nostra Cookie Policy