PARTE DA MILANO L’ESPANSIONE DI WHO*S WHO. E’ prevista per il 16 aprile a Corso Como 9, nel cuore del quartiere più cool del capoluogo lombardo, l’inaugurazione del primo monomarca del brand dell’asterisco già noto in Italia e all’estero per i suoi creativi e ricercati capi di pret à porter.

 

Lo store milanese, che ospiterà le collezioni di moda e accessori del variegato universo del marchio creato da Max Company nel 2002, rappresenta lo start-up di un articolato piano di sviluppo retail che l’azienda ha in programma di attuare sia sul mercato nazionale che all’estero.

 

L’opening milanese sarà seguita nel mese di maggio da nuovi monomarca a Desenzano del Garda e Formentera in una location d’eccezione adiacente al club più trendy dell’isola iberica, mentre a giugno sarà la volta degli Emirati Arabi dove il brand dell’asterisco approderà a Dubai, già esclusiva vetrina in Medio Oriente di molti marchi di punta del lusso globale.

 

Parallelamente alle boutique monobrand Max Company si prepara ad aprire anche una serie di corner e shop in shop proseguendo il piano di internazionalizzazione e di ampliamento del network retail dell’azienda lombarda

 

che da un lato punta a presidiare i mercati già consolidati come la Russia e l’Europa dell’Est avvalendosi del supporto dei clienti storici della società che ammontano attualmente a 500 a livello mondiale, dall’altro mira a penetrare in Cina. Qui l’azienda intende aprire nel medio periodo nuove insegne a Pechino e Shangai.

 

“Oltre a Parigi dove inaugureremo a breve un nostro spazio presso le Galéries Lafayette, nuovi corner Who*s Who sorgeranno a giugno 2008 anche in Russia, a San Pietroburgo, Ekaterinburg, Vladivostock, Irkutsk e Kaliningrad” anticipa Massimiliano Dossi, brand manager del marchio che sottolinea anche il link strategico fra l’espansione distributiva dell’azienda e la diversificazione produttiva perseguita dal brand.

 

“Sulla scorta dei risultati altamente positivi messi a segno dal business degli accessori, da noi lanciati e sviluppati da due stagioni – spiega l’imprenditore – abbiamo deciso di creare dei negozi concepiti come veri e propri contenitori design del mondo Who*s Who che, secondo le nostre intenzioni, dovranno assumere un’identità sempre più estensiva fino a individuare un vero e proprio total look, arricchendosi via via di vari tasselli corrispondenti a nuove licenze che sono già in cantiere: dalle fragranze agli occhiali, dal beachwear alla moda bimbo e gli orologi”.

 

Obbiettivo dell’azienda totalmente Made in Italy con trent’anni di storia: una crescita esponenziale che nell’ultimo anno ha raggiunto quota 60% grazie soprattutto al dinamismo e alla ricercatezza di Who*s Who, che vanta

 

il 90% del sell-out e deve il suo successo internazionale soprattutto all’ottimo rapporto fra qualità e prezzo.

Categorie: Trade News Tag: .

Articolo pubblicato da in data: 07.04.2008
Ultimo aggiornamento: 7 aprile 2008