Un progetto esclusivo nato dall’incontro tra simboli leggendari, unici ed autentici
Harvard University, The University of Oxford e Henry Cotton’s.
Le due università, infatti, per la prima volta hanno accettato che venisse realizzata una collezione di abbigliamento in grado di esaltare storia e tradizione dei due luoghi templi della cultura

Henry Cotton’s University
una collezione di capi, non solo ispirata al mondo dei college e dei campus di Harvard ed Oxford, ma capace di raccontare, re-interpretandoli, quegli elementi distintivi come storia, valori umani e, sopra tutto, il peculiare senso di appartenenza, che hanno permesso a queste due istituzioni di cambiare il corso della Storia formando i protagonisti del mondo della politica, dell’economia, della cultura, delle scienze e dello sport

In occasione di Pitti Immagine Uomo vengono presentate la linea di polo
Henry Cotton’s University porta bandiera della neonata linea, le iniziative culturali e quelle sportive legate all’esclusivo progetto pluriennale.

Henry Cotton’s da sempre simbolo di uno stile unico legato a quel senso di appartenenza alle tradizioni antiche, dna del vero country gentleman, ha scelto di dar vita a un progetto capace di trasmettere alle generazioni più giovani gli stessi valori che hanno resa nota nel mondo la storica label di Industries.
Partners ideali per un progetto così ambizioso i luoghi per eccellenza della formazione dei protagonisti del domani: Harvard University – USA e The Oxford University – Regno Unito.

Per la prima volta le due celebri istituzioni dalle cui aule sono usciti Re, Santi, Capi di Stato, premi Nobel oltre artisti di ogni campo, hanno accettato, siglando un accordo di licenza pluriennale, che venisse realizzata una collezione di abbigliamento la cui peculiarità fosse quella di trasmettere, re-interpretandoli, i valori che hanno fatto grandi i due atenei.

Henry Cotton’s University nasce così, non solo una linea, ma un vero e proprio habitus-habitat rivolto alle nuove generazioni. Quelle a cui è affidato il futuro: Hello to you, my future.
Arrivando ad Harvard e ad Oxford da tutto il mondo, i giovani trovano la possibilità di crescere e formarsi portandosi poi addosso per tutta la vita il senso di appartenenza a un qualcosa di unico. Un vero e proprio habitus, cioè lo star bene nell’aspetto, derivato ancor più in questo caso specifico dall’habitat, cioè dalle università dove si è cresciuti, ci si è formati, e trasformati.

A Pitti Immagine Uomo, Henry Cotton’s University presenta in anteprima la sua collezione di polo. In esse ben si esprime il concetto di habitus-habitat legato al senso di appartenenza alla storia e alla tradizione dei due atenei.

La collezione di polo, realizzata in cotone con dettagli a contrasto in altro materiale, è rigorosamente suddivisa in due parti: una dedicata ad Harvard ed una a Oxford.
Le due istituzioni, pur accettando di convivere all’interno di questo progetto unico e prestigioso, hanno però voluto mantenere, come loro tradizione, la loro identità unica. Così i colori portabandiera saranno il cremisi per le Harvard Polo ed il blu per le Oxford Polo, e, sulle prime oltre a comparire sempre la citazione dello stemma dell’università, si alterneranno in combinazioni sempre uniche e differenti, gli stemmi dei 39 colleges in cui è suddiviso l’ateneo anglosassone; analogo discorso anche per le Harvard Polo, dove però verranno combinati gli stemmi delle 14 scuole e dei 12 campus.

A partire dall’autunno/inverno 2009 la Henry Cotton’s University diverrà una collezione di abbigliamento completa a tutti gli effetti sia per uomo sia per donna, dal capospalla alla maglieria.

Sia le polo sia la collezione saranno vendute nei corner internazionali Henry Cotton’s.

Ma il progetto Henry Cotton’s University va oltre. Nell’accordo che lega Industries con Oxford e Harvard è stata anche contemplata la creazione attraverso le royalties, di una serie di borse di studio da attribuire a quegli studenti che pur meritevoli di seguire i corsi non hanno le possibilità economiche per farlo, oppure rispondono a parametri meritocratici stabiliti dai due atenei.

Categorie: Agenda Tag: .

Articolo pubblicato da in data: 18.06.2008
Ultimo aggiornamento: 18 giugno 2008