Scoprire un Yves Saint Laurent inedito, abbandonarsi ad una cena “tailor-made” e respirare i profumi di di Villa Oasis, la seconda casa marocchina dello stilista e Pierre Bergé. Tutto questo è possibile al Four Seasons Marrakech 

grazie alla nuova Extraordinary Experience dedicata al Maestro della Moda.

“Before Marrakech, everything was black”  – “This city taught me colour, and I embraced its light, its insolent mixes and ardent inventions” amava ripetere Yves Saint Laurent e nel tour guidato alla casa privata del leggendario stilista 

Quel suo famoso nero intenso, che ha vestito abiti, borse e accessori, si unisce a nuance cariche di energia, si avverte come Marrakech abbia  influenzato la sua vita e le sue creazioni.

Libri, dipinti, oggetti d’arte e arredi che il designer ha scelto come cornice dei suoi momenti, toccano l’anima mentre colori e le texture  – che hanno influenzato le creazioni di Saint Laurent durante il suo soggiorno a Marrakech, Parigi e in Algeria, dove era nato – stimolano la mente a voli pindarici sensazionali.

Cosa dire poi del  giardino Majorelle, circondati da piante rare e oggetti caratterizzati dal colore blu e giallo, amati dal proprietario originale della casa, il pittore francese Jacques Majorelle e da Saint Laurent stesso.

 

Immancabile la visita guidata privata del nuovo museo Yves Saint Laurent a Marrakech. Dietro la facciata in terracotta, l’interno contemporaneo del museo ospita una raccolta rotativa di 200 pezzi di alta moda, recuperati dagli archivi di Saint Laurent, oltre a migliaia di libri sulla moda e la cultura arabo-andalusa.

Non resta che lasciarsi guidare nel mondo dell’ultimo Coutourier che ha cambiato il modo di vestire della donna moderna e della moda francese stessa.

Categorie: Curiosità Tag: .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: