Flavio Briatore

The Apprentice sbarca in Italia su Cielo e Flavio Briatore sarà semplicemente ‘il boss’

Televisione: The Apprentice sbarca in Italia su Cielo e Flavio Briatore sarà l’impreditore che ricoprirà il ruolo del “Boss”, portato al successo negli Stati Uniti da Donald Trump.

 Flavio Briatore

The Apprentice sbarca in Italia su Cielo e Flavio Briatore sarà l’impreditore che ricoprirà il ruolo del “Boss”, portato al successo negli Stati Uniti da Donald Trump.

Il più famoso talent show sul mondo del business che ha già sbancato negli Usa (undici stagioni su Nbc) e in Gran Bretagna e riscosso grande successo in oltre trenta paesi, debutterà dal prossimo autunno sul canale Cielo (DTT, canale 26 e su SKY, canale 126).

In gara sedici concorrenti – imprenditori con un massimo di dieci anni di esperienza ma dotati di leadership, creatività, intuito, competenza, coraggio, senso del business (questi almeno i requisiti richiesti per partecipare) –. divisi in due squadre e il Boss, in questo caso Briatore, il quale metterà alla prova gli aspiranti manager fra l’amministrazione di fusioni societarie, le attività di Borsa, la direzione di compagnie.

Ogni settimana, il Boss con il suo staff eliminano il candidato che giudicano meno capace, con una frase divenuta ben presto un tormentone: “Sei licenziato”, per decretare alla fine il migliore al quale gli verrà offerto uno stipendio a sei cifre e verrà assunto nell’azienda di un grosso magnate.

Contento del nuovo “incarico”, Flavio Briatore, imprenditore di successo e anche un personaggio molto discusso e spesso al centro delle cronache per la sua vita pubblica e privata, ha alle spalle una carriera di grande successo. Dopo essere partito da un piccolo paese in provincia di Cuneo ha ricoperto ruoli di prestigio in numerose società e multinazionali prima di raggiungere l’apice professionale nella Formula 1 diventando uno dei manager di maggiore successo – sette campionati del mondo vinti con Benetton e Renault, e la “scoperta” di due dei piloti più importanti degli ultimi decenni, Michael Schumacher e Fernando Alonso”.

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione).
Possiamo usare solamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando tutti i cookie ci aiuterai ad offrirti una migliore navigazione sul sito. Leggi la nostra Cookie Policy