Il marchio di calzature e accessori Alima nasce nel 1997 dalla vena creativa di Franca Carraro, stilista nata e cresciuta nel mondo della calzatura d’eccellenza: la riviera del Brenta.
Del suo talento poliedrico si sono avvalse importanti firme della moda italiana e internazionale e da sempre si è esteso, indifferentemente, dall’accessorio all’abbigliamento.
La capacità creativa della fashion designer, insieme alla duttilità nell’utilizzo di materiali di alta qualità, ha dato vita a un prodotto unico: la ballerina, diversificandolo ogni stagione con varianti esclusive nei materiali e nei colori.
Il successo di Alima, si estende dal mercato nazionale a quello internazionale nel giro di due stagioni. L’immediatezza dello stile,  elegante e divertente  -anche nelle proposte tecnico-sportive- e il particolare design, nelle versioni più frizzanti da giorno e da sera, floreali o più fantasiose, hanno reso la collezione ricercata, richiesta dai migliori punti vendita del mondo.
Franca Carraro nel 2000 costituisce la società spagnola Malia Shoes, una joint venture, e  presenta  per la prima volta la “tennis” con il logo A di Alima realizzato in cristalli Swarovski®. La “tennis” è subito un must have. Il connubio Italia e Spagna adotta tecniche di immediatezza espressiva e rispetto delle esigenze moda. Grandi capacità artigianali e produzione di alta qualità contraddistinguono l’impronta e il know how dell’impresa di Elche (Alicante) composta da quattro soci: Franca Carraro, José Moran, Antonio Medina e Rafa Boix. Lo stretto legame ha contribuito ad ampliare e ad arricchire la collezione attualmente presente in 400 punti vendita nel mondo (120 in Italia). La produzione annua di calzature è di circa 40.000 paia e il fatturato di Malia Shoes s.l. è di 4 milioni di euro. Per il 2008 l’azienda prevede una crescita del 10%.

Oggi Alima festeggia dieci anni ed è in grado di produrre calzature esclusive ripercorrendo il passato dei pezzi cult: la ballerina e la tennis, proponendole con gli stessi ingredienti moda sempre attuali e contemporanei.

Categorie: Trade News.

Articolo pubblicato da in data: 10.12.2007
Ultimo aggiornamento: 10 dicembre 2007