Un nuovo e insolito appuntamento per Roma, per tre giorni da martedì 27 a giovedì 29 maggio con due appuntamenti giornalieri alle 17 e alle 19, negli spazi antistanti alla boutique di Palazzo Fendi. Tre bolle interattive, firmate dall’artista Corrado Sassi, dove vi è una percezione di realtà sospesa, tra visione ludica e messa in scena, una quotidianità raffigurata e intrappolata, ma indifferente allo sguardo degli spettatori, come se il sottile strato di plastica trasparente che separa l’interno dall’esterno fosse uno schermo capovolto, ospitano Sottovuoto Microfestival Multisensoriale.pensato dalla Fondazione Romaeuropa in esclusiva per Fendi.

Dalla musica elettronica alla danza contemporanea, dal teatro alle installazioni, una serie di performance multimediali e multisensoriali prendono vita all’interno delle tre bolle magiche nello spirito di ricerca che caratterizza il linguaggio culturale della Fondazione Romaeuropa e che stimola la creatività di Fendi, sempre rivolta all’esplorazione di nuovi percorsi.

Performance di discipline diverse specificamente pensate per questo evento.

Nel paese delle meraviglie: da un’idea di Francesca Rizzi e Daniele Iraci.
Una bolla di neve per cascare in una buca e perdersi in un sogno dove dimensione e punti di vista cambiano continuamente, tempo e spazio non sono più certezze, la logica quotidiana si ribalta, le nostre identità vengono messe in crisi. Tutto ciò avviene attraverso incontri con strani personaggi, bruchi, unicorni, gatti, che appaiono all’improvviso a metà tra realtà ed immaginazione.

SSSSconcertamento da streSSS: performance teatrale per due voci un corpo e contrabbasso. Un progetto di Teatreskwo.

Una giornata. Una vita. Gesti e azioni confondono il tempo, ripetendosi sempre uguali. Un uomo cerca di prendere il controllo degli eventi che può solo subire. Una nota dominante e ripetitiva muove un corpo attraverso una storia già decisa da quelle voci che sembrano prenderci gusto e da un maestro cieco che ne detta l’andatura.

Pulcinella e la Luna del Teatro delle marionette degli Accetta.

Pulcinella s’innamora della luna, dai tetti la osserva teneramente, cerca di raggiungerla…conosciamo le loro storie, la loro vita, il loro impossibile amore. Poi il volo,l’incontro.Un attore, Pulcinella, mima l’amore per la luna accompagnando con una narrazionemuta due quadri marionettistici installati in due ‘bolle’. La terza bolla, la luna, prenderà vita quando, alla fine, ingloberà Pulcinella.

R.G.B. colore assoluto: un progetto di Stefano Taiuti

All’interno di ogni sfera un danzatore. Il suo corpo, i suoi abiti e un oggetto di uso quotidiano sono interamente dipinti dello stesso colore. Esseri umani monocromi colti nella loro assoluta solitudine alternano movimenti coreografici e spontanei a un lavoro centrato sul movimento continuo impercettibile, trasformando le sfere in luoghi dell’anima.

Track 007 (atto 2) ideazione di Daniela De Angelis.

Installazione in tre quadri progressivi, tappa del percorso di studio su “cavie per cibo”. L’azione si intreccia con il tema del nuovo colonialismo a cui siamo costantemente sottoposti, attraverso la pubblicità che crea icone femminili innaturali e fittizie, puntando l’attenzione sull’univocità dei riferimenti culturali e sulle irreparabili conseguenze dell’ abuso delle risorse naturali.

Bios-sfere, un progetto di Martux_M, in collaborazione con Mattia Casalegno.

Tre bolle, universi di referenza incorporei, pulsanti, viventi. Un ecosistema che sembra proteggersi dall’ambiente circostante attraverso una rivelatrice pelle trasparente. Sistemi viventi, entità di creazione, che ci guardano e ci parlano di una certa collera verso l’epoca. Tre universi di biforcazione, trasparenti, mutanti, creatori di desiderio, a liberare qualcosa di lieto.

Categorie: Arte Tag: .

Articolo pubblicato da in data: 27.05.2008
Ultimo aggiornamento: 27 maggio 2008