Un inno alla donna contemporanea grazie ad un abile mix tra costruzioni di linee e particolari scelte cromatiche che si armonizzano con la silhouette. Nasce il guardaroba urban-chic.
La collezione Pret a Porter primavera-estate 2008 di Guillermo Mariotto per Gattinoni è un omaggio alla donna dall’esistenza rivoluzionaria che combatte con armi straordinarie fuori dal comune.
Ecco la Single: meravigliosa, indipendente creatura, imperturbabile, decisa, con una femminilità composta che ammalia e conquista il mondo.
Il suo equilibrio si fonda sulle radici della propria anima caratterizzata da una forza che le permette di vivere il quotidiano  con straordinaria armonia.
Mai forzatamente sexy. La sua arma principale di seduzione: la sicurezza in sè stessa. Il suo dictat: autorealizzarsi con le proprie forze.
Machile e femminile viaggiano all’unisono nella sua essenza. Sempre alla ribalta. Il suo colore il grigio ghiaccio lucido.
A lei si contrappone la Viziata. Capricciosa, languida, aggressiva. La forza delle sue lacrime a comando, che volutamente non arriveranno mai a macchiare le preziose camicie in chiffon goffrato che ama indossare, la rendono immune ai "No".
Ama sedurre con insolente spavalderia. In un sensuale gioco interpreta il ruolo di eterna bambina. Per sempre?
Lo shopping la sua passione. Il lusso il suo dictat. La cura del proprio corpo, il suo assoluto imperativo. Le sue armi, abiti di rara bellezza romantic future. Il suo colore: il rosa orchidea.
Due donne, due esistenze, due modi di vivere la femminilità intensamente. Diverse ma straordinariamente accomunate dall’appartenere allo stesso universo. L’eterno femminino che Guillermo Mariotto per la prossima stagione legge e traduce, con tratti forti e delicati allo stesso tempo, in una collezione armoniosamente elegante e contemporanea.
I tessuti: jacquard con lurex, satin fluidi dipinti a mano con acquarelli e stampe floreali, ma anche stampe cmouflage su jersey nigel o che evocano l’astrattismo dell’arte contemporanea e stampe cachemire intarsiate con lavorazioni in satin e vernice. Cotoni stretch lucidati smerigliati e naturali, chiffon in seta ma anche abili mix di tessuti tecnici che si intersecano con sete o cotoni, jersey e pvc trasparente.
Insoliti ricami per i materiali e gli abbinamenti. Corni naturali per un sicuro tribal-chic. Micro perline e cannette Swarovsky, macramè e galastile. Cartucciere in metallo e chiffon montate su gros grain.
Il capo cult: la cintura bustier in jersey e pvc trasparente o colorato con impunture in corda.
Per il giorno la Single indossa abiti leggermente a palloncino a vita alta o petit robe scivolati che accarezzano il corpo. Oppure tailleaur con giacche dalle spalle strutturate con finiture sartoriali che si indossano su pantaloni a sigaretta o cargo.
La Viziata seduce con abiti lunghi dalla linea avvolgente che esaltano il decolletè e le spalle.
I colori. Oltre al grigio ghiaccio e rosa orchidea, anche sabbia algerina rubata ai colori del deserto e intarsiata al fango. Blu inchiostro, bianco assoluto e nero assoluto. Irrompono nella collezione anche verdi ice mint, fucsia e giallo sun.
Una collezione preziosa anche per le lavorazioni rubate all’Haute Couture: come i budellini di tessuto lavorati in sbieco e riapplicati, le piegoline asimmetriche, i plissè.

Categorie: Abbigliamento Donna Tag: .

Articolo pubblicato da in data: 02.10.2007
Ultimo aggiornamento: 2 ottobre 2007