Silvio Orlando ha inaugurato la nuova stagione teatrale di Bellinzona e, sulla via del rientro, una sosta appetitosa al Crotto del Sergente di Lora.

Ieri a pranzo infatti l’attore, in scena con il suo nuovissimo spettacolo “Il nipote di Rameau” di Denis Diderot, non ha perso l’occasione per una pausa gastronomica.

Arrivato con alcuni amici a pranzo, non si è fatto mancare proprio nulla. Una degustazione completa di tanti sapori lariani, dal coniglio di Carmagnola, al risotto allo zafferano con polvere di liquirizia e petto d’oca affumicato, fino al filetto di vitello con finferli e tartufo nero.

A conorare il pasto una coppa all’amaretto. Al termine del lauto pasto qualche battuta con gli ospiti.

Categorie: Agenda Tag: .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: