CORNELIANI: 50 ANNI CUCITI SULL’IDENTITA’ DI ELEGANZA.
"Tutto nel nostro mondo si muove con aggressività – nota Sergio Corneliani – e sento il bisogno di punti fermi e armonie. Caratteristiche che vorrei si riconoscessero nelle collezioni, come nei nostri negozi nel mondo, oltre al carattere internazionale ed esclusivo.
Così, filtrati i ritmi frenetici e le impressioni, i miei disegni prendono forma in una dimensione che privilegia essenza e valori autentici.”

Home feeling
Lo stand Corneliani, riflesso di un lusso espresso con discrezione, si fa più intimo.
Nell’anno del cinquantenario dell’azienda, lo spazio si apre agli ospiti in un’atmosfera di calda raffinata accoglienza.
Se all’ingresso un grande poster amplifica i riflessi della metropoli sull’asfalto bagnato, all’interno, invece, pareti ovattate e rassicuranti, luci tenui, tonalità sul marrone scuro scandiscono le aree Corneliani, Corneliani ID e Trend Corneliani.
Un percorso piacevole, fluido, guidato dalle note del pianista Giovanni Guidi.

CORNELIANI Autunno/Inverno 2008-2009
Bagliori sulla strada bagnata per gli abiti businessman Leader
Il mood della collezione formale è la City con gli uomini simbolo di business e potere. Figure impeccabili si muovono nella metropoli scintillante rigata dalla pioggia.
Brillanti o bruniti, i tessuti gessati fumo di Londra interpretano la nuova versione del blazer. Impercettibili disegni animano gli abiti Leader, effetti più evidenti per la sera.
Microdisegni puntinati su velluti lisci, interpretano la cerimonia più impeccabile.

Nature
Dedicato all’uomo d’affari più giovane, ma non meno esigente, la giacca Leader Soft, preziosa e leggerissima, viene realizzata in materiali stupendi e impareggiabili: mischie di seta, cachemire e zibellino.
Il sole filtra tra la nebbia mattutina regalando 12 varianti di toni naturali dal grigio al beige, dal cammello al castano.
Indossata con camicia e pantaloni sportivi è espressione di attuale e aristocratica eleganza.

Nel 50° dell’azienda  Limited Edition: lo sfoderato rifoderato
Vero esercizio di stile, la Corneliani dà prova di un’altissima manifattura divertendosi a creare uno “sfoderato/foderato”. L’eccellenza di leggerissimi tessuti double di cachemire amplifica il concetto di una sartorialità che prima svuota e toglie, per arrivare all’anima del capo, poi interviene con bordi in seta e finiture in tessuto in dosati contrasti.
Prodotti impalpabili, sempre perfetti, dalle performance straordinarie per un completo guardaroba decisamente lussuoso, sono disponibili solo nei monomarca Corneliani e per pochi selezionati clienti.

Corneliani ID
La musica accompagna la vita. Dopo la Jazz Jacket, il Jazz Suit
Il mondo Corneliani ID che ha trasferito l’eleganza nello sportswear in una felice contaminazione, trova ulteriori conferme e spunti rilevando le connessioni tra i ritmi della musica e della vita.
Dopo la Jazz Jacket, ora il sound in versione abito. Capo trasformista, è perfetto per il consiglio di amministrazione, ma diventa ideale anche per gli spostamenti veloci o per finire la sera nel salotto di un club.
All’ardesia e al nero, leitmotiv delle collezioni Corneliani, si affianca qui la gamma dei colori dei parchi protetti, con le sfumature rilassanti e calde dei marroni.

A completare l’espressione sportiva delle collezioni, Corneliani ID sviluppa i temi ispirati ai motori e alla montagna: due ambiti definiti da dettagli, costruzioni, materiali sempre confortevoli e di massima affidabilità.
L’idea di  un’eleganza irrinunciabile ha ridisegnato blouson e caban azzerando ogni eccesso di tecnicismo.
Per tutti gli amanti della velocità, la ricerca di una sempre migliore vestibilità ha prodotto la Driver Jacket dalle ideali proporzioni anatomiche; viene proposta in più varianti di materiali, tessuti e pellami che ricordano i toni del cuoio e del caffè.
Versione invernale della sahariana, la Dream Jacket, come un guscio protettivo si chiude sul corpo con una cintura in vita. Abbandonati i classici toni coloniali, per gli appassionati della montagna sfoggia un bianco neve, un grigio cielo o plumbeo, un nero smagliante.

TREND CORNELIANI….Nero, slim, lucido
Nero, solo nero, ma mai piatto, mai monotono. Una tonalità decisa, lucida, moderna come il carbonio rende più netti tagli e volumi.
Una stessa brillantezza anima i tessuti cardati degli abiti e le trame dei cappotti monopetto, a volte foderati in pelliccia ecologica.
Il design è asciutto e slanciato: gli orli si allungano, il punto vita si evidenzia, preferendo allacciatura a due bottoni e revers a punta lancia; il pantalone è senza pinces e a tubo per enfatizzare la silhouette.
Nere in cotoni cinzati anche le camicie con colli, polsi e cannolé a contrasto nella paletta dei grigi. E il giubbotto più nuovo è in maglia e sembra verniciato, per effetto di un trattamento spalmato.
Sfavillante la sera con smoking lucidi, segnati da profili di nastri in raso, che tornano anche per il giorno nella maglieria sottile ed aderente, a evidenziare la spalla con cucitura davanti.

Categorie: Abbigliamento Uomo Tag: .

Articolo pubblicato da in data: 29.02.2008
Ultimo aggiornamento: 29 febbraio 2008