Grande attesa per il prossimo Salone del Mobile, quando Milano diventerà vera e propria “Capitale del Design” con appuntamenti importanti anche nel Fuorisalone.
Ma questo 2013 vede una novità anche nell’editoria, verrà svelato infatti TAR,  un magazine che entra nella materia complessa, come quella del design, dell’arte e dell’architettura, ma con una nuova visione creativa e straordinaria grazie alla Direzione di Aldo Premoli.

Un giornale universale, mondiale, tanto che verrà pubblicato solo in lingua inglese, poichè coinvolge persone di ogni parte del mondo che si muovono in aree contigue che senza essere specialisti in ognuna di esse e che sono accomunate dall’amore per la bellezza.

TAR è un flusso di progetti in movimento che trovano la loro rappresentazione in un completo magazine. Un vero capolavoro di carta e stampa, che verrà pubblicato solo due volte l’anno.

Le due issue annuali raccoglieranno i progetti di artisti e designer che trovano la loro realizzazione nelle opere realizzate di questi straordinari contributor per gallerie, musei, azioni o manifestazioni di tutto il mondo.

Ma non solo: a partire dal 2013 Tar si apre a contributi scientifici e alla vasta area del social and busienss ethics.

Con la nuova direzione di Aldo Premoli, vero esperto del settore, coadiuvato dal media designer Luca Lisci da questo 2013 Tar Magazine apre con decisione a contributi scientifici e all’area del social business ethic.

“Scienda e tecnologia sono aspetti fondanti del modo di vivere contemporaneo: arte e design ne hanno fatto la loro linfa vitale” spiega Aldo Premoli, “l’attenzione all’area del social and business ethic è sentita sempre piu’ profondamente come un’esigenza di tutto il vivere civile, in ogni parte del pianeta”.

Un mix inedito di componenti “non la rivista di un curatore, ma una rivista dove curatori e artisti, scienziati ed etica si confrontano senza pregiudizi” sostiene con il sorriso Aldo, ” due volte l’anno, due numeri da collezionare sempre diversi, prodotti con una cura cartotecnica che non ha rivali”.

Categorie: Costume e società Tag: .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: