La ricerca della perfezione delle forme del corpo umano ha spinto l’umanità ad una ricerca continua ed ossessiva di stratagemmi da nascondere sotto i vestiti per apparire agli occhi degli altri molto più belli di quello che in realtà si è.

Piccoli trucchi, alchimie, che nel corso della storia si sono perfezionate sempre piu’.

Al Luovre di Parigi, nella sezione dedicata alle arti decorative, è stata inaugurata da poco una nuova esposizione che ripercorre passo passo questa evoluzione dell’immagine del corpo attraverso i capi d’abbigliamento più utilizzati nel corso dei secoli passando per le recenti innovazioni tecnologiche.

La mostra espone modelli di artifici atti a creare sotto le vesti una silhouette invidiabile secondo quanto dettato dalle mode del periodo storico analizzato.

Si parte dai primi pezzi giunti fino a noi direttamente dal Quattordicesimo secolo per arrivare a particolari corsetti che abbiamo visto sfilare sulle passerelle di alta moda in questi ultimi anni

Nel cuore della mostra parigina ci si rende conto che la cura ossessiva della perfezione del corpo non è solo cosa che appartiene a quest’inizio di millennio ma ha interessato le persone di tutti i secoli senza mai passare in secondo piano.

Inoltre si scopre che non è solo una fissazione femminile ma che anche gli uomini si sono serviti di artifici più o meno complessi e strutturati per sembrare più attraenti.

Si possono ammirare oltre duecento pezzi provenienti da varie collezioni private e musei che comprendono gabbie metalliche da applicare sopra al “lato B” per farlo apparire più florido, corsetti per stringere la vita fino ai limiti del possibile e antesignani del moderno reggiseno con effetto push up.

Categorie: Agenda Tag: , .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: