Roberto Cavalli ha nuovamente accusato Michael Kors di avergli copiato alcuni dei suoi modelli.

Non è la prima volta, infatti, che lo stilista fiorentino incolpa apertamente Kors di plagio. Era dicembre dello scorso anno quando su Style.com Cavalli dichiarò: “Michael Kors è uno dei più grandi designer di copie del mondo.”  
Oggi le accuse si ripetono attraverso il Miami Haute Living, il magazine che ha pubblicato una lunga intervista in cui Roberto Cavalli non si risparmia niente.

“Ci sono gli stilisti – dice Roberto Cavalli – e poi c’è Zara che fa prodotti veloci e molto economici… quindi ci si aspetta la copia. Ma Mr. Michael Kors copia tutto! E’ davvero uno scandalo, e nessuno ha il coraggio di dire niente. Non è giusto.

Il designer italiano non specifica a quale delle sue collezioni faccia riferimento, né Michael Kors, ad oggi, ha risposto ufficialmente a queste accuse.
Ma Cavalli non ha mai avuto difficoltà a dire ciò che pensa e prosegue il suo ‘sfogo’ accusando il mondo della moda di mancanza creatività.

“Oggi la moda è solo questione di soldi – prosegue Cavalli – non c’è evoluzione. Nel 18esimo e 19esimo secolo la moda cambiava completamente ogni venti anni. Silhouettes totalmente rinnovate ecc ecc… Oggi c’è meno creatività. Non c’è stato niente di veramente innovativo dagli anni ’50, ad eccezione delle sneakers!”

Roberto Cavalli, oltre allo stilista Kors, biasima la moda ‘made in USA’ in generale, dicendo che le donne americane vestono tutte uguali e non osano, suggerendo loro di diventare più aperte mentalmente per quanto riguarda nuovi stili e, soprattutto, colori.

“Il nero è il colore preferito dai fanatici della palestra. Ed è vero, se indossi il nero sembri più magro di almeno cinque chili.”

Secondo Cavalli, infatti, le americane userebbero troppo nero nei loro outfit…. solo per sembrare più magre!

Categorie: Curiosità Tag: , .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: