In tempo di crisi, c’è chi decide di accontentarsi e chi invece si crea un vero e proprio mestiere, come nel caso della 30enne americana Samantha Hess.

Avevamo visto qualcosa del genere in tv, con un enorme pupazzo dal nome l’Orso Abbracciatutti, ma se questa era una trovata simpatica, quella della giovane Hess, è stata più una mossa di marketing sfruttando a pieno i bisogni dell’essere umano.

La professione di “coccolatrice“, avrebbe pero’ delle regole semplici che andrebbero rispettate seriosamente, firmando un contratto prima della prestazione della terapista. Tra i punti fondamentali: maggiore età, alito fresco e profumato, biancheria intima obbligatoria, così come la doccia preventiva, il tutto con nessun tipo di carezza a sfondo sessuale.

La foto di Samantha Hess su oneherald.com.a

Il pagamento è di circa 60 dollari l’ora, mentre i piani di Samantha Hess, sembrano volersi allargare tanto da addestrare giovani terapisti ed aprire una società dal nome Cuddle up to me, ovvero Facciamoci le coccole!

“Sono tanti quelli tra noi che non hanno la possibilità di sperimentare l’abbraccio, uno degli atti più salutari e confortanti di cui gli umani sono capaci, e anche quelli che lo praticano, spesso, non ne hanno mai sperimentato il pieno potenziale, né sanno abbracciare con sufficiente intensità…”

Nancy Malfa

Categorie: Costume e società Tag: , , , .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: