Giorgio Armani è di nuovo in prima fila nel sostenere i progetti del FAI – Fondo Ambiente Italiano, per la creazione di un grande padiglione vetrato che ricopre l’originario campo da tennis di Villa Necchi Campiglio a Milano.

Dopo essere stato dal 2008 tra i maggiori sponsor del restauro di Villa Necchi Campiglio, permettendone l’apertura al pubblico come casa-museo, lo stilista dà ora il suo contributo per la creazione della nuova elegante struttura in ferro e vetro che ricopre l’originario campo da tennis della Villa edificato tra il 1932 e il 1935.

“Sono rimasto fin da subito affascinato dalla ricchezza artistica e culturale espressa in ogni dettaglio di Villa Necchi Campiglio, un edificio che riflette uno stile di vita raffinato e mondano, ma anche intensamente milanese. È per questo motivo che ho deciso con entusiasmo di dare un ulteriore contributo per il restauro e la tutela del campo da tennis della Villa. Sono trascorsi molti anni dal mio primo incontro con il FAI e ancora condividiamo progetti e passioni per tutelare le meravigliose opere dell’ingegno umano”, ha dichiarato Giorgio Armani.

Villa Necchi Campiglio,realizzata da Piero Portaluppi tra il 1932 e il 1935 per Angelo Campiglio e le sorelle Necchi, è una costruzione in stile razionalista.
Grazie all’impegno dello stilista e di altri importanti sponsor, la villa, lasciata in eredità al FAI, è tornata a splendere nel 2008.

Categorie: Arte Tag: .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: