Silvian Heach Kids : Green Dreams e Fondazione Meyer

I bambini del Meyer si prendono cura dell’orto botanico.  Silvian Heach Kids "Green Dreams" e Fondazione Meyer  firmano la prima esperienza italiana.

Da soggetti passivi a protagonisti attivi. I piccoli pazienti del Meyer da bambini in cura diventano bambini curanti, capaci di seminare, far crescere e raccogliere i frutti dell’Orto. Questo il senso del progetto di Orto Botanico, sostenuto da Silvian Heach Kids con la Fondazione Meyer, che oggi poco dopo le 11.30 è stato inaugurato negli spazi appositamente allestiti vicino alla Ludoteca. Al “taglio del nastro”simbolico erano presenti Alessandro Benedetti, segretario della Fondazione Meyer. Nicolò Muciaccia, responsabile della Ludoteca, Francesca Mugnai dell’Associazione Antropozoa, oltre ai “nonni” della Società Mutuo Soccorso di Careggi Franco Mercatelli, Paolo Salvini e Luciano Bambi, oltre ai tanti bambini coinvolti nel laboratorio che questa mattina ha dato radici all’Orto, prima e vera esperienza a livello nazionale di conduzione di un’area botanica all’interno di un ospedale pediatrico.

Un’esperienza che, come ha sottolineato Alessandro Benedetti, “rientra nell’attenzione all’accoglienza che da sempre caratterizza l’Ospedale Pediatrico Meyer e la sua Fondazione”. Notevole la valenza terapeutica dell’Orto. “In Italia questo è il primo esperimento effettuato – spiega la responsabile di Antropozoa  -, “Attraverso la realizzazione dell’Orto il bambino ospedalizzato vive un’esperienza tattile e  olfattiva molto importante e soprattutto da soggetto in cura diventa soggetto curante, ovvero conosce e vive un ruolo attivo fondamentale nei momenti di recupero e convalescenza”.

L’Orto del Meyer è la prima iniziativa che fa capo a “Green Dreams”, un disegno in divenire di Silvian Heach Kids, che prevede una serie di interventi dedicati ai bambini e focalizzati sulla realizzazione e sul recupero di aree verdi nei centri urbani, in accordo con enti pubblici o strutture private.  "Green Dreams vuole essere un investimento culturale e pedagogico, il cui protagonista è il verde come sinonimo di qualità di vita, di progresso, di crescita sostenibile di cui i più piccoli possono essere artefici” afferma Mena Marano, fondatrice di Silvian Heach.

In quest’ottica, l’orto botanico diventa uno strumento pedagogico di primaria importanza, che consente ai bambini ospiti della struttura sanitaria di avviare laboratori di giardinaggio. Il progetto rientra nelle attività di accoglienza che la Fondazione Meyer sostiene affinché i bambini possano vivere la loro dimensione ludica e fantastica anche in un luogo di cura qual è l’ospedale.

I lavori – annunciati lo scorso gennaio in occasione della sfilata di debutto nel childrenswear del brand campano a Pitti Bimbo – sono terminati e oggi, grazie all’impegno dei tanti bambini intervenuti, l’area si è arricchita di piante dell’orto. Ad affiancare i piccoli pazienti nella manutenzione dell’Orto ci saranno i “nonni” della Società di Mutuo Soccorso Careggi, garantendo la continua manutenzione e annaffiatura dell’orto.

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione).
Possiamo usare solamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando tutti i cookie ci aiuterai ad offrirti una migliore navigazione sul sito. Leggi la nostra Cookie Policy