La Vita di Adele

La Vita di Adele, il dramma erotico di Abdellatif Kechiche, al cinema

Questo fine settimane farà il suo debutto nelle sale cinematografiche 'La vita di Adele', capolavoro del regista franco-tunisino Abdellatif Kechiche

Questo fine settimane farà il suo debutto nelle sale cinematografiche italiane ‘La vita di Adele’, capolavoro del regista franco-tunisino Abdellatif Kechiche, fresco vincitore della Palma d’Oro all’ultimo festival di Cannes.
Il film è liberamente ispirato al romanzo di Julie Maroh “Il blu è un colore caldo”.

La protagonista di ‘La vita di Adele’ è un’adolescente con una vita ‘normale’ e un fidanzato di cui non è realmente innamorata e al quale riserva scarse attenzioni.
Un giorno per caso Adéle incontra per caso Emma, incrociandola per la strada. Emma è una ragazza più grande di diversi anni rispetto ad Adéle: l’adolescente viene colpita dal suo aspetto, fissandosi in particolare nei suoi capelli blu.

Adéle rimarrà turbata dall’incontro con Emma, rimanendone folgorata e divenendo in breve ossessionata dal ricordo.
Dopo qualche tempo, Adéle ed Emma si incontreranno nuovamente: inizierà così un’intensa relazione tra le due, destinata a lasciare un segno importante ma a concludersi.
Le due protagoniste del film, Adéle Exarchoupolos e Léa Seydoux (che impersonano rispettivamente la giovane Adéle e la matura Emma) hanno contribuito con la loro ottima performance a rendere il film di Kechiche una delle più coraggiose e intense pellicole degli ultimi anni.

A cercare di contrastare il debutto di ‘La vita di Adele’ ci proverà ‘Il quinto potere’, film diretto da Bill Condon ispirato al caso Wikileaks.
Il film, criticato dallo stesso Julian Assange che lo ha bollato come ‘menzogna’, si apre con una serie di sequenze avvincenti ma non riesce ad approfondire la vicenda e si trascina stancamente sino alla fine.

A mantenere a galla il film di Condon rimane solo l’ottima performance dei due attori protagonisti, Benedict Cumberbatch (che interpreta Assange) e Daniel Brühl (nel ruolo del suo braccio destro Domscheit-Berg).
Questo fine settimana uscirà anche l’ultimo film di Scott Stewart, ‘Dark sies’, un mix di fantascienza e horror che narra le vicende di una giovane coppia con due bambini, alle prese con le difficoltà economiche e una serie di presenze inquietanti nella loro casa.

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione).
Possiamo usare solamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando tutti i cookie ci aiuterai ad offrirti una migliore navigazione sul sito. Leggi la nostra Cookie Policy