Marylin Monroe

“Marilyn Monroe, la donna oltre il mito”: la mostra a Torino

A Palazzo Madama di Torino, dal 1° giugno al 30 settembre, si potranno ammirare oltre 150 oggetti personali dell'indimenticabile bionda che quest'anno avrebbe compiuto 90 anni

La morte di Marylin Monroe rimarrà sempre avvolta nel mistero, il suo charme, invece, è entrato nel mito.
Era il 5 agosto del 1962 quando Marilyn Monroe fu ritrovata senza vita nel letto di casa sua, a Brentwood, Los Angeles.
Aveva ingerito troppi barbiturici, fu liquidata così la sua morte, ma negli anni sono state tante, troppe, le teorie su un complotto suggerite da libri e film.
Se numerosi interrogativi e dubbi accompagnano ancora oggi la sua dipartita, gli oggetti che le appartennero sono diventati “reliquie” da conservare con reverente ammirazione.
Oggetti da collezionare, proteggere, esporre. Gli ammiratori della grande Diva li potranno scoprire, da domani fino al 19 settembre, in una mostra sensazionale voluta dalla Fondazione Musei Torino con la partnership di Miroglio Group.

150 tra abiti, accessori ed effetti personali saranno i protagonisti della “Marilyn Monroe. La donna oltre il mito”, la mostra che documenterà a Palazzo Madama di Torino il ‘backstage’ della vita di Marylin.

Nelle teche anche articoli di bellezza, documenti, lettere, appunti su quaderni, contratti cinematografici, oggetti di scena e spezzoni di film. e immagini ( gran parte dei quali provenienti dalla collezione di Ted Stampfer) che dopo la sua scomparsa furono acquistati dalle case d’asta di Christie’s e Julien’s.

Immagini della stampa del tempo, inedite e originali, che tracciano un ritratto a tutto tondo dell’attrice.
Una Marylin decisa davanti alla macchina da presa, emozionata nei momenti intimi, delicata come la rugiada e dura come l’ambra, una corazza per “sopravvivere” nel mondo del cinema degli anni ’50, dominato dagli uomini .

A rendere omaggio a Marylin anche il Gruppo Miroglio, main sponsor della mostra.
L’esperienza pluridecennale nel settore dei tessuti e della moda è al centro della partnership che lega a doppio filo Miroglio Group e Fondazione Musei Torino in questo progetto.

La divisione Textile del Gruppo di Alba ha arricchito il percorso narrativo della mostra vestendo su misura lo spazio espositivo. I preziosi oggetti della collezione sono accompagnati da immagini e testi riprodotti su tessuti e metalli con stampa digitale di ultima generazione e tecnologia transfer, un processo ad alta sostenibilità ambientale e totalmente made in Italy.

Motivi di Miroglio si è ispirato all’icona di tutti i tempi per una capsule glamour, romantica e femminile, in perfetta sintonia con il DNA del marchio. Maxiabiti in plissé, gonne midi nei toni del make up, microtop in satin e pizzo creano il look iperfemminile che si completa con il capo iconico di Motivi, il chiodo nero. Motivi dedicherà alla mostra le sue vetrine nelle principali città italiane e promuoverà l’evento all’interno della community che raccoglie oltre 2 milioni di consumatrici.

Spiega Daniel Winteler, Ad del Gruppo Miroglio: “Nella collaborazione con la Fondazione Musei Torino apportiamo il nostro saper fare e l’esperienza nel fashion per rendere ancora più coinvolgente il percorso della mostra. Con il brand Motivi promuoviamo direttamente un’iniziativa culturale di respiro internazionale. Industria della moda e cultura si contaminano arricchendosi vicendevolmente e sperimentano nuove forme di partnership”.

 

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione).
Possiamo usare solamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando tutti i cookie ci aiuterai ad offrirti una migliore navigazione sul sito. Leggi la nostra Cookie Policy