La settimana della Solidariet?. Da domenica 18 novembre inizia una sette giorni ricca di appuntamenti in favore dell?Associazione Bambini in Romania

Per il secondo anno l?Associazione di Don Gino Rigoldi propone la Settimana della Solidariet? allo scopo di dar voce ai bambini abbandonati romeni e di raccogliere fondi finalizzati alla realizzazione di diversi interventi in Romania in loro favore.
Il programma prevede:
? Domenica 18 novembre, ore 15.00,  presso Chiamamilano                           Inaugurazione Mostra fotografica ?Senza mai perdere la tenerezza?  con concerto dell’ Orchestra dei Piccoli  Scuola Suzuki Milano (bambini dai 3 agli 8 anni).
? Mercoled? 21 novembre, ore 20.45, presso il  Teatro Dal Verme          “Crescercantando” con la partecipazione straordinaria di JOVANOTTI. In aggiunta al suo repertorio e a canzoni di Jovanotti,  Crescercantando (coro bambini e coro giovani) presenter? in anteprima assoluta “Matt-one, il mattone magico”, una fiaba che racconta la storia dell?Associazione (disponibile anche in versione libro), che ? stata appositamente musicata per l’occasione.  L’evento si terr? in collaborazione con il Settore Cultura della Provincia di Milano.
? Gioved? 22 novembre, ore 18.30, presso Spazio, Via Spontini, 8 Milano   “La solidariet? ? di Moda” –  In passerella sfilano le studentesse delle Orsoline di Milano per presentare alcuni prototipi di loro creazione e i capi della collezione primavera-estate 2008 del marchio emergente ?Panna e Cioccolato? che sar? tenuto a battesimo da ELIO FIORUCCI. L’evento ? promosso in collaborazione con Francesca Corso, Assessora ai Diritti dei Bambini e delle Bambine della Provincia di Milano.
? Domenica 25 novembre, ore 17.00, presso Chiamamilano          Chiusura mostra fotografica (aperta per tutta la settimana) con proiezione di un documentario sulla realt? dell?Associazione, “Un sorriso in faccia al mondo”.

L?Associazione Bambini in Romania si ? formalmente costituita nel 1999 a Milano su iniziativa di don Gino Rigoldi in collaborazione con CESVI Cooperazione e Sviluppo, Comunit? Nuova, Istituto Milanese Martinitt e Stelline, F.C. Internazionale (Intercampus), IPSIA Istituto Pace Sviluppo Innovazione Acli di Milano, ANTEA Associazione Nazionale Terza Et? Attiva.
La missione dell?associazione Bambini in Romania ? di migliorare le condizioni di vita dei bambini romeni orfani e abbandonati, promuovendo ed incentivando la realizzazione di strutture per l?educazione, lo sviluppo culturale e la formazione professionale dei minori, valorizzando il patrimonio culturale, umano ed economico della Romania, comprese le risorse umane delle famiglie di origine dei bambini per il loro rientro in famiglia.
Promuove inoltre il volontario italiano, soprattutto fra i giovani, in collegamento con le iniziative che si svolgono in Romania.
In questi anni 1.300 volontari formati in Italia si sono recati in Romania presso gli Istituti di Braila, Brasov, Tulcea, Valcea e a Turnu Severin con interventi mirati ad uno scambio affettivo, relazionale e culturale con i bambini.
Dal 2000 BIR  collabora con la Fondazione romena Inima Pentru Inima/IPI e nel corso degli anni l?attivit? progettuale degli interventi in loco si ? evoluta passando da una fase di risposta emergenziale – realizzata soprattutto nei primi anni in cui si stava cercando di conoscere e capire la realt? romena – ad una fase di sviluppo di strategia e di interventi di pi? ampio respiro, con i quali, insieme al nostro principale partner romeno IPI, ci si ? specializzati nell?affrontare la tematica della deistituzionalizzazione e della prevenzione dell?abbandono. Ci si propone quindi di realizzare interventi che, rispondendo ai bisogni locali,  siano sostenibili nel tempo e  in sinergia tra  loro e possano quindi contribuire concretamente a migliorare le condizioni di vita dei minori abbandonati e delle loro famiglie naturali o adottive, nonch? a sensibilizzare la societ? civile romena. Altro partner romeno di BIR ? la Direzione Generale Assistenza Sociale Judet Mehedinti.

In breve i progetti ad oggi realizzati sono:

Reinserimento familiare
Mantenimento agli studi
Reinserimento sociale
Le case del sorriso
Prevenzione abbandono neonatale a Brasov
Il Centro diurno di Copacelu
Prevenzione abbandono neonatale a Turnu Severin

Categorie: Agenda Tag: .

Articolo pubblicato da in data: 15.11.2007
Ultimo aggiornamento: 15 novembre 2007