Il Gruppo Cucinelli comunica di aver chiuso il bilancio 2007 con un giro d’affari pari a 120.6 milioni di Euro, con un incremento del 32.4% e con un utile di 6.59 milioni, con un incremento del 76.6%.

Nel contempo, a conclusione della la campagna vendite il Gruppo prevede di chiudere il 2008 con 145 milioni di fatturato con un incremento del 20%.

Nell’ultimo biennio sono state realizzate importanti operazioni internazionali di espansione con una rete di partner di qualità sia sotto il profilo professionale sia in quello umano.

Nel contempo i negozi monomarca hanno raggiunto il numero di 30 in location di prestigio. I multibrand di fascia alta sono circa 1000.

La percezione di crescita nei paesi emergenti registra un importante incremento.

“Ciò che accade oggi nel mondo, commenta Brunello Cucinelli, e che si pone come tendenza in forte crescita è sotto gli occhi di tutti. L’Occidente guarda con interesse e preoccupazione ad Oriente ed alla Cina. In passato, a partire da Marco Polo e poi dal 1600, con i viaggi commerciali inglesi, sapemmo prendere a piene mani dalla millenaria sapienza di questi popoli e questo prezioso apporto arricchì la nostra identità.”

“Così queste genti che oggi bussano alle porte dell’Occidente serviranno sicuramente ad arricchire anche noi senza sottrarre nulla alla nostra sapienza acquisita o alla nostra identità culturale."

Categorie: Trade News.

Articolo pubblicato da in data: 06.05.2008
Ultimo aggiornamento: 6 maggio 2008