Torna l’evento espositivo dedicato al Vintage di qualità con una presentazione speciale sugli accessori d’epoca per l’Autunno/Inverno ed una importante iniziativa umanitaria.

L’appuntamento è fissato all’Admiral Hotel di Milano, in Via Domodossola 16, giusto di fronte alla Porta Domodossola di Fieramilanocity dal 15 al 19 settembre prossimi per una presentazione di accessori d’epoca di ricerca che incrocerà le proprie date nei primi due giorni con la vicina ANTEPRIMA PELLE e dal secondo giorno in poi con MILANOUNICA-Moda In.

L’esposizione di moda Vintage organizzata dall’Associazione culturale Ricercatori Moda d’Epoca dedicata agli addetti ai lavori ed agli appassionati si preannuncia ricca di novità, dando la possibilità a designers, cool hunters, produttori, manager di prodotto ma anche al vasto pubblico dei fans del Vintage e fashion victims di cogliere il momento propizio per visionare un vero distillato di ricerca finalizzato a presentare il meglio delle proposte Vintage di ricerca per le future collezioni moda Autunno/Inverno 2009-2010.

In questa edizione ampio spazio sarà dato agli accessori d’epoca, in particolare dal 1900 al 1980. Tutto sarà esposto per la prima volta, soprattutto ciò che difficilmente si può vedere a fiere e mercati Vintage.

Gli esemplari esposti saranno circa 5000 con un vasto assortimento di accessori e bijoux provenienti da tutto il mondo quali: borse, scarpe, cinture, piccola pelletteria, valigeria, cappelli, fibbie, collane, bracciali, spille, presentati per deliziare gli amanti del bello, per sorprendere i più profani del genere, per proiettare stilisti e creatori della moda in un’immersione totale di stimoli, spunti, idee, ispirandoli verso nuove avventure creative. Vi sarà il griffatissimo ma soprattutto l’anonimo di ricerca inteso come pezzo unico o comunque ad alto contenuto stilistico. Il plus di Vintage Workshop® risiede nel fatto che gli accessori esposti non sono ancora stati riprodotti in epoca moderna e daranno quindi nuovi e concreti spunti creativi al fashion system ma anche a coloro che per passione, dedizione o semplice simpatia amano scegliere personalmente e acquistare pezzi d’epoca per completare il loro abbigliamento con personalità e individualismo lontani da look uniformanti.

Per quanto riguarda invece l’abbigliamento in mostra, in questa edizione i soci fondatori dell’Associazione Culturale Ricercatori Moda d’Epoca hanno accolto con piacere la proposta di ospitare un’iniziativa collaterale a scopo benefico che sarà intitolata VINTAGE FOR MALI.

La storia è molto semplice: nell’aprile scorso l’associazione viene contattata da un gruppo di avvocati del piacentino facenti parte di studi legali differenti ma tutti tra di loro amici che, avendo ricevuto in donazione a scopo benefico un enorme guardaroba d’epoca, si ripropone di venderlo per devolvere il ricavato in beneficenza per un aiuto concreto alla popolazione africana dei Dogon in Mali.

In un recente viaggio organizzato dal Comune di Podenzano (PC), meritevole di essersi gemellato anziché con una prestigiosa città europea con il Comune di Kani-Bonzon nel Mali, gli avvocati amici si avvicinano alla comunità dei Dogon e vengono a conoscenza della necessità di edificare una mensa scolastica. In tale occasione conoscono anche una bimba che decidono di aiutare incaricandosi di sondare la fattibilità a sottoporla ad un trapianto di cornea che potrebbe restituirle la vista.

Contattano in seguito l’Associazione Culturale Ricercatori Moda d’Epoca per chiedere ragguagli su come partecipare ad una fiera Vintage per effettuare una vendita di beneficenza e propongono così l’iniziativa ad alcune organizzazioni fieristiche che fanno però loro notare quanto una vendita di beneficenza potrebbe configgere con gli interessi commerciali degli espositori.

A questo punto, la presidente dell’Associazione che organizza Vintage Workshop®, considerando che la sua non è una fiera bensì un evento espositivo in grado di ospitare iniziative no-profit, dopo aver visionato il consistente guardaroba, propone ai soci fondatori di rinunciare per un’edizione all’apporto degli espositori di abbigliamento d’epoca in favore di ospitare una vendita di beneficenza ottenendone la piena approvazione.

Gli amici si riuniscono e decidono di fondare un’Associazione umanitaria con denominazione “Kanagà 2008” e slogan “Operazione MalinCuor”, la cui principale mission sarà rivolta alla solidarietà umana e all’impegno concreto per il miglioramento della qualità di vita degli abitanti dei Paesi in via di sviluppo.

Il ricavato della vendita di beneficenza “Vintage for Mali” costituita da abiti, cappotti, tailleurs, pellicce, cappelli, guanti, lingerie, ricami, stole, scialli, maglieria, capi questi per la maggior parte realizzati a mano e sartorialmente dagli anni ’40 agli anni ’80 del Novecento che avrà luogo nella stessa sede in contemporanea con Vintage Workshop, sarà interamente devoluto alla causa dell’edificazione di una mensa scolastica a Kani Bonzon.

“Sono stata molto colpita dall’entusiasmo di questo gruppo di amici avvocati che la sera, dopo faticose udienze in tribunale, anziché dedicare il poco tempo rimasto allo svago o al relax, lavorava arduamente per lavare, stirare, catalogare questo grande lascito di splendidi abiti d’epoca […]
Per noi si tratterà di rinunciare ad un piccolo introito che serve a malapena a coprire i costi organizzativi ma al tempo stesso, con il coraggio di cambiare, di favorire un progetto onorevole e che mi è subito piaciuto, nella speranza di fare da apripista verso iniziative similari che possano migliorare il nostro settore e fungere da esempio anche in ambiti commerciali” – Ha affermato Angela Eupani, attuale presidente dell’Associazione.

Per il primo giorno, in serata è previsto il vernissage con la partecipazione dell’ormai consueto gruppo di amici del Vintage Workshop, giovani irriducibili nostalgici degli anni ’40 e ’50, che vestono quotidianamente abiti sicuramente più rétro dei loro stessi nonni.

Durante la manifestazione sarà inoltre visitabile la mostra fotografica “Operazione MalinCuor”, a cura di Paolo Francesco Vago e Monica Fermi.

Una curiosità per l’edizione autunnale: Angela Eupani, ideatrice e talent scout della mostra sin dalla sua fondazione, assistita dalla scenografa Ketty Cinieri, ha proposto un nuovo concept che riunirà entrambe le iniziative: l’immagine e la locandina saranno costituiti da una vera e propria borsa vintage patchwork con una grande toppa centrale che rappresenterà la sagoma dell’Africa.

Il mood tendenze colori proposto per l’autunno/inverno 2009-2010 sarà il verde in tutte le sue gradazioni dal verde foresta, al verde alga fino al verde pastello.

Per quanto riguarda i materiali: il focus sarà centrato sul cuoio soprattutto se lavorato artigianalmente. Uno spazio particolare sarà inoltre destinato ai rettili ed altri pellami esotici, in particolar modo quelli di difficile riconoscibilità (squalo, caimano, razza ecc.)

L’ingresso per i visitatori è libero. Sito ufficiale: www.vintageworkshop.it
Gli orari di apertura saranno: 15 settembre: 13/20 16/19 settembre: 9/20 non stop RIFERIMENTI: VINTAGE WORKSHOP

Categorie: Agenda Tag: .

Articolo pubblicato da in data: 03.09.2008
Ultimo aggiornamento: 3 settembre 2008