Bottega Veneta è lieta di annunciare l’inaugurazione di “The Knot: A Retrospective,” mostra itinerante della nota borsa in occasione del suo trentesimo anniversario. L’esposizione, che verrà inaugurata il 17 aprile a Milano, raccoglie oltre 50 versioni di questa borsa iconica e sarà successivamente presentata nelle principali boutique Bottega Veneta in tutto il mondo. In ciascuna sede si terrà un cocktail di benvenuto per giornalisti e clienti durante il quale sarà possibile visitare la mostra.

 

La Knot è una delle borse “icona” più apprezzate ed amate di Bottega Veneta. Nel 2001, quando Tomas Maier ha assunto la carica di Direttore Creativo, ha immediatamente riconosciuto le straordinarie qualità di questa piccola clutch dalla forma arrotondata. Maier ha creato una nuova chiusura formata da un piccolo nodo in pelle da cui deriva il nome della borsa. Da allora la Knot è presente in ogni collezione Bottega Veneta in versioni diverse. La sua forma perfetta e l’ottima funzionalità sono divenute filo conduttore per Maier e per gli artigiani di Bottega Veneta. Le interpretazioni moderne vanno dal raffinato al fantasioso: la Origami Knot, un elaborato gioco di vernice; la Jardin Knot, formata da una profusione di boccioli in pelle; la Vintage Jewel Knot, ricamata con cristalli antichi; una versione in stile Art Deco in argento e onice sfaccettato; la Knot in sterling silver intrecciato, ed altre ancora tra cui le versioni in satin imbottito e in morbido coccodrillo. Sebbene la Knot sia stata copiata di frequente, nessuna imitazione si avvicina alla qualità, alla maestria artigianale e alla bellezza dell’oggetto originale. Molti modelli di Knot sono disponibili in serie limitata in 100 o addirittura in soli 25 esemplari, a seconda della produzione e della disponibilità dei rari materiali utilizzati per la produzione.

 

Per il Direttore Creativo Tomas Maier una delle sfide più impegnative nell’organizzare la retrospettiva è stato recuperare i modelli degli anni ’80 e ‘90. “L’azienda non ha mai conservato un archivio,” spiega Maier, “per cui per ricostruire la storia della Knot abbiamo dovuto cercare in negozi vintage specializzati e presso le collezioni private. È stata una vera caccia al tesoro.” Per Maier la borsa ha un significato tanto storico quanto creativo. “La Knot è il vero simbolo di Bottega Veneta, rappresenta un legame tra la storia dell’azienda e il suo futuro. Per me è un piacere disegnarla ed è un’opportunità di esplorazione creativa del tutto speciale.”

 

La mostra “The Knot: A Retrospective” sarà inaugurata il 17 aprile durante Il Salone Internazionale del Mobile, presso il negozio Bottega Veneta in via Montenapoleone a Milano.

Categorie: Agenda Tag: .

Ultimo aggiornamento: il 17.09.2008