La nuova vita di Allegri comincia da tre. Tante saranno infatti le anime che rappresenteranno, a partire dalle collezioni uomo e donna dell’autunno-inverno 2009, l’identità rinnovata del marchio fiorentino prodotto da Dismi 92 S.p.a. Una più fashion, affidata alla direzione creativa del talento italiano Francesco Scognamiglio, una più formale che sarà curata dal designer specializzato nella consulenza ad aziende del lusso Mauro Ravizza Krieger e una vicina all’universo sportswear-casual, coordinata dal team di designer interno all’azienda, che si avvarrà della collaborazione di Alessandro Turci.
Il nuovo progetto rappresenta il primo significativo traguardo del business plan sviluppato a seguito dell’ingresso, risalente al marzo 2008, del fondo Orlando Italy nel capitale dell’azienda con una quota del 40%.
Nel dettaglio, sotto l’etichetta della casa di moda fiorentina figureranno dunque una collezione più fashion, una più formale e la nuova linea giovane.

Fedele a una tradizione fatta di collaborazioni consolidate con nomi del panorama moda internazionale, l’azienda ha arruolato alla direzione creativa della sua collezione più fashion un talento di spicco del made in Italy, il designer napoletano Francesco Scognamiglio, con un passato di fruttuose collaborazioni con numerosi brand tra i piu’ affermati del made in Italy e una linea che porta il suo nome già presente sulle passerelle milanesi. Scognamiglio svilupperà per ogni collezione uomo e donna una ventina di capospalla-icona. Questa sarà l’unica collezione a essere presentata ufficialmente in occasione degli appuntamenti del calendario moda italiano.

La linea più formale del marchio Allegri sarà costituita invece da 40 capospalla, sviluppata da un vero esperto del segmento, Mauro Ravizza Krieger. Il designer con all’attivo collaborazioni per Loro Piana, Acqua di Parma, Herno e Jackerson, si occuperà della collezione più “formale” e metropolitana, perfetta incarnazione di quello stile understated in cui potrà identificarsi il consumatore storico Allegri. Uno sportswear deluxe curato nei dettagli, dedicato a un target di consumatore esigente e consapevole di ciò che acquista.

Con la collezione sportiva, infine, Allegri farà il suo ingresso per la prima volta nel segmento del capospalla dedicato a un target giovane di consumatori, di età compresa fra i 20 e i 30 anni. Si tratterà di una ventina di modelli sia donna sia uomo, disegnata dal team creativo dell’azienda, che si avvarrà della consulenza di Alessandro Turci.

Al via inoltre un’importante collaborazione con lo stilista Francesco Scognamiglio.

Come vive Francesco Scognamiglio il rapporto di collaborazione appena siglato con Allegri?
“Un motivo di grande soddisfazione, uno stimolo fortissimo, una sfida importante un’avventura… il nuovo incarico di Direttore Creativo della linea “fashion” di Allegri rappresenta per me un po’ tutto questo.

Non spetta certo a me ricordare quanto sia importante e prestigioso un marchio come Allegri negli scenari del made in Italy. Ha una storia che solo pochi altri possono vantare: una storia di successi crescenti, ma anche di grande coerenza di stile pur accompagnata da un impegno di innovazione altrettanto costante. Non solo, il formidabile  percorso di Allegri si è intersecato con la vicenda creativa di nomi davvero importanti, se non formidabili, primo fra tutti Giorgio Armani, seguito da Romeo Gigli, da Viktor & Rolf…

Ora tocca a me. Visti i precedenti, con una notevole dose di immodestia, potrei dire che… Allegri sa scegliere! Non solo, porta anche fortuna! Battute a parte, ho accettato di affrontare questa avventura, perché la sento davvero nelle mie corde, perché sono convinto che mi consentirà di esprimere la mia idea di stile con una maggiore articolazione. Sino ad ora ho ritenuto giusto dire no a più di una proposta di collaborazione. Con Allegri  è diverso. C’è sintonia,  feeling, intesa. Un’intesa che,  spero mi consenta di sviluppare anche altri progetti a cui tengo in modo particolare…”
Francesco Scognamiglio

Categorie: Trade News Tag: .

Ultimo aggiornamento: il 19.09.2008