Al via ieri le sfilate collettive di MilanoVendeModa a fieramilanocity.
In passerella tutta l’arte e la creatività italiane, nelle collezioni per la prossima estate 2009.
La qualità dei tessuti utilizzati non si discute, la sartorialità dei tagli nemmeno.
Eppure una tendenza emerge: il guardaroba estivo delle donne alla moda non potrà prescindere da modelli confezionati con differenti tipi di tessuti, dove il gioco di sovrapposizioni e abbinamenti fra pesi, lavorazioni e colori fanno del semplice abitino un modello unico nell’armadio.
Pizzo e maglina, organza rigida e leggerissimo voile, lino cotone e viscosa. lacci a stringere il corpetto per sottolineare la vita sottile. Persino la tuta da ginnastica diventa glamour con l’applicazione di piume e lustrini.
Leggerezza colorata, trasparenze che armonizzano il movimento della gonna: sopra leggerissimo velo, sotto disegnata e colorata.
Il colore è macchia forte e decisa: giallo sole, verde bottiglia, viola in un vago sapore anni ’70.
Il defilé è stato accompagnato da uno sfondo sul quale scorrevano fotogrammi di film culto le cui protagoniste, vere e proprie icone di bellezza senza tempo, si sono trasformate in ideali testimonial dei capi in passerella: da Lauren Bacall in Casablanca ad una perfida Meryl Streep ne “Il diavolo veste Prada”, passando per Brigitte Bardot, Sofia Loren, Gilda e Audrey Hepburn.

Hanno sfilato: Abigaille, Camomilla, Caniche, Capricorn, Cheby, Ean 13 Collection, Jme, Kikka Fi, Le troisieme songe, Megantik, Timborà, Tricot chic, M Siamo by Marisa Minicucci.

Categorie: Agenda Tag: .

Articolo pubblicato da in data: 27.09.2008
Ultimo aggiornamento: 27 settembre 2008