"L’idea per questa collezione nasce da un pomeriggio passato con le mie amiche Alessia, Benedetta e Luciana a discutere sul concetto di sensualità… così femminile, così sensuale oggi? La mia ricerca ancora una volta partita dall’interno, dal privato: cosa mi metto sotto l’abito e cosa metto sotto il cappotto. Il sotto dovrebbe essere silenzio ed è proprio l’invisibile a suggerire il sensuale. Non è l’esposizione del corpo ma il sussurro di forme non così definite, non sottolineate. Via l’ostentato e dentro la spallina che potrebbe cadere, il nastro che sorregge e non regge, il piccolo ricamo che si vede e non si vede. Ho tradotto il femminile nel delicato… sembra banale ma, come dice Benedetta, non lo è perchè di solito le donne concepiscono gli abiti per l’uomo-che-ti-guarderà. Ho cercato di offrire alle mie clienti nuovi spunti per comunicare, con il linguaggio degli abiti, le varie sfaccettature della loro personalità. Ecco così per me oggi la sensualità.

Categorie: Abbigliamento Donna.

Articolo pubblicato da in data: 31.10.2007
Ultimo aggiornamento: 31 ottobre 2007