Dopo il film documentario sulle origini del Blasco,“’Questa storia qua”, di Bibi Righetti e Alessandro Paris, presentato all’ultima Mostra del Cinema di Venezia, ora anche Vasco Rossi ha deciso di raccontarsi in un autobiografia e ha postato la copertina del libro su Facebook, rossa e blu, in anteprima. Il libro, che uscirà il 24 novembre, si chiama «La versione di Vasco»,

Ancora una volta la rockstar ha utilizzato i social network come strumento per comunicare con i suoi fan. Le reazioni sul social network sono state migliaia e tutte positive.

Scrive Vasco: “Ognuno ricorda le cose alla sua maniera, ognuno un po’ se la racconta. Le biografie sono tutte false. Io sono stato franco. Con questo libro di dichiarazioni forse si capirà di più la mia versione. La versione di Vasco.”

Il volume, edito da Chiarelettere, sarà in vendita al prezzo di 14 €, e per ora è prenotabile online. La portavoce del cantante Tania Sachs fa sapere che, il ricavato delle vendite, sarà devoluto in beneficienza (come fa sempre Vasco con i suoi libri), alla comunità di don Ciotti.

Il libro, scritto di getto in questi ultimi mesi, in un momento delicato, quando la sua salute ha destato qualche preoccupazione, contiene tanti insider che riguardano anche la nascita delle sue canzoni, come ad “Albachiara”: “Era il 1979, ero a casa a preparare gli esami dell’università. Dalla finestra vedevo sempre una ragazzina arrivare con la corriera, avrà avuto tredici-quattordici anni. Quando ne ebbe diciotto, e io praticamente non ero più perseguibile, glielo dissi: ‘Guarda che Albachiara l’ho scritta per te’, lei non ci credeva, e fu così che mi venne ’Una canzone per te”.

Categorie: Curiosità Tag: .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: