Un anno di nuovi percorsi creativi, sentieri magici battuti da sherpa-designer, nasi a punta, segugi che  fiutano le forme algide del moderno mentre si sciolgono nella calda sensualita’ di un nuovo lusso.
Catene lunghe all’ombelico, ovali oversize, sogni concentrici, eclissi e diamanti. Passerelle downtown e danzatrici orientali, spiagge d’oro striate dal vento e dal sole, conchiglie, stampini, seduzioni giocose di feste galanti.
Tranche di cuori lucidissimi, specchi da mille battiti riflettono regine di cuori e pin-up inchiodate dai soliti quesiti.
Lo specchio riglette e non parla. Promesse di principi azzurri: cuori d’oro, orecchini e diamanti.
Diamanti disegnano cuori traforati in trame di cuori, charms a piccoli cuori da appendere dove si vuole, a catene d’oro sottili.
Decori rituali, spore, foglie, dischi di bamboo, amuleti, insegne guerriere, tattoo, palettes graffiate d’oro ghiacciato per le moderne vestali di un’eleganza da sogno in omaggio a Klimt e Freud.
Cerchi d’oro giallo graffiato e martellato in bilico sull’essenza del design.
Tra la perfezione del nulla e l’ornamento come delitto o essenza stessa del progetto.
Cerchi di luce e ombra.
Charms presiozi d’oro soffiato, di ametiste, topazi azzurri, lemon, rosa, citrini e diamanti.
Luce  al profumo di primavera, retrogusto di prato e sentori di cielo ventoso.
Caramelle di zucchero trasparente, sfaccettate in modo irregolare, brune e rosa, viola e azzurre e gialle.
Cioccolatini protetti da involucri preziosi d’oro inciso a mano.
Gioielli da mangiare con gli occhi.

Categorie: Gioielli.

Articolo pubblicato da in data: 30.03.2008
Ultimo aggiornamento: 30 marzo 2008