Frank O. Gehry è uno dei più importanti architetti contemporanei, noto per il suo approccio scultoreo e organico alla progettazione che ha appena vinto il Leone d’oro alla carriera alla Biennale di Venezia.

Sul finire dello scorso decennio ha lasciato la sua inconfondibile impronta lungo le rive del Reno, nell’area del porto di Dusseldorf, realizzando tre edifici che hanno rimodellato attraverso la propria geometria “im/possibile” l’immagine della città, che proprio a partire dal quartiere “Neuer Zollhof” sta gettando le basi per un profondo rinnovamento.

Curve, angoli assurdi, distorsioni, sbalzi asimmetrici sembrano distribuiti dal caso, ma rispondono invece a calcoli portati al limite della perfezione, creando effetti visivi che colpiscono, incantano, seducono e trasfondono la forma dell’immaginazione in materia.

L’architettura diviene così “disegno dell’emozione”, la stessa che Alessandro Oteri plasma per ricreare, attraverso la propria sensibilità di designer, forme che aspirano a fondere geometria e poesia, funzionalità e pathos.

Zollhof, scarpa in raso di seta, rivestita da lamine in titanio, modello di punta della nuova collezione Anthology 2009 di Alessandro Oteri, nasce così dall’eco che l’incontro con una città, un edificio, ma soprattutto con lo spirito di un grande sognatore ha fatto risuonare in tutta la sua armoniosa potenza all’interno della propria immaginazione, dando ulteriore corpo e sostanza al proprio modo di intendere la moda, vista come un modo di essere, profondamente radicato nel nostro tempo e affacciato con curiosità sul mondo, di cui cattura e riflette schegge di luce, suggestioni materiche, forme e seduzioni.

Categorie: Scarpe Donna Tag: .

Ultimo aggiornamento: il 17.09.2008